fbpx

Valanga di triple sassaresi al PalaTaliercio, prima sconfitta per Markovski

Zare Markovski Vl Scavolini Pesaro Continua il momento magico di Sassari che trova la settima vittoria tra campionato e Euro-Cup sbancando per il secondo anno consecutivo il PalaTaliercio di Mestre, dando così vita  alla prima sconfitta per Venezia sotto la gestione Markovski.

Protagonisti i cugini Diener autori di 48 punti, ma tutta la squadra di Meo Sacchetti, compreso il capitano Manuel Vanuzzo, ha girato alla perfezione con un mirabolante 18 su 31 al tiro da tre che non ha lasciato scampo a Venezia che non è riuscita a contenerli. Per Venezia non è bastato il risorto Donell Taylor che indovina la serata della sua redenzione nella partita sbagliata con 24 punti e 33 di valutazione. Smith in serata no, Vitali buono al tiro ma pessimo nella manovra con 8 palle perse che hanno dato una mano alla Dinamo nella sua serata. Per Venezia prossimo incontro in anticipo di sabato in casa della Vanoli Cremona. Sassari, invece, dopo la trasferta di martedì in Euro-Cup a Chalon, sarà al PalaSerradimigni per il match interno contro la Grissin Bon Reggio Emilia

 

Cronaca in breve

Prima dell’inizio della partita, coreografia oro-granata organizzata dai tifosi Panthers che copre tutti i settori del PalaTaliercio e l’applauditissimo striscione “Vicini al popolo Sardo”. Per Venezia partono in quintetto Vitali, Taylor, Rosselli, Smith ed Easley. Sassari risponde con Green M., Diener D,, Thomas, Green C. e Johnson. Inizia il match con il libero segnato da Rosselli, poi sono Taylor e Vitali ad allungare nel primo break veneziano. Taylor, dopo una schiacciata sbagliata, serve l’assist a Easley per l’inchiodata. Sassari continua a sbagliare i suoi tiri complice una difesa subito aggressiva lagunare, Taylor la punisce con la tripla. 10-0 per la Reyer dopo 4′, time-out di Sacchetti per svegliare i suoi dopo l’inizio traumatico. Marques Green gradisce il time out con 5 punti consecutivi, e Johnson fa 1\2 dalla lunetta per lo 0-6 di parziale bianco-blu. I due allenatori cominciano a ruotare le due squadre ma il ritmo della gara rallenta e le due compagini sbagliano molti tiri. Finalmente il punteggio si muove con il 2\2 ai liberi di Giachetti, la Dinamo risponde prima con Drake Diener, che segna la tripla dopo cinque errori iniziali al tiro, e poi Vanuzzo. Il primo quarto si chiude sul 18-12 per i padroni di casa con un contropiede finalizzato da Peric con la schiacciata servito da Smith.
Dopo una palla persa da Linhart, Drake Diener continua a segnare dai 6,75. Linhart si rifà dell’errore con canestro da identica distanza. Poi è il turno dell’altro cugino che ne mette 5 consecutivi (21-20 al 12′). Taylor, dopo una stoppata spettacolare su Devecchi, va a segno per il + 3 poi ancora Linhart con i liberi riporta Venezia sul +5, ma risponde Drake Diener con la tripla presa senza ritmo (25-23 al 14′). Le due squadre faticano e perdono molti palloni, Markovski decide di chiamare time-out (27-25 al 16′). Al rientro in campo Smith segna con la bimane per i suoi primi punti dell’incontro, ma Sassari risponde con Travis e Brian Sacchetti con canestro su recupero. Per Venezia entra Akele, Smith segna ancora con la schiacciata. Il pick and roll Vitali-Smith porta al canestro il 43 granata, ma ancora Sassari con canestro dai 6,75 con il piccolo Green (33-32 al 19′). Si va negli spogliatoi sul 37-37 del primo tempo con la tripla di Vanuzzo sul quarto assist personale di Travis poi a Vitali non riesce il canestro sulla sirena.

Il secondo tempo si apre con la quarta tripla della serata di Drake a cui risponde il suo ex compagno Easley con la schiacciata. Venezia ritorna in vantaggio con la tripla di Smith e Taylor, che ruba palla e in contropiede e segna con tiro rovesciato (44-42 al 22′). Nuovo vantaggio bianco-blu con Johnson, rispondono Vitali e Taylor dall’area, ma ancora tripla per Sassari con Thomas che impatta sul 50 pari; sul ribaltamento di fronte, Taylor con gioco da tre regala il nuovo vantaggio Reyer. (53-50 al 28′). Poco dopo Travis Diener, causa un’infrazione di passi molto dubbia, commette fallo tecnico per proteste, Vitali punisce i sardi con il 2\2 dalla linea della carità. Ma Venezia non punisce con i due successivi attacchi, Sacchetti la mette nuovamente da sotto, ma la tripla di Linhart e i liberi di Taylor riportano Venezia sul +4 di fine terzo quarto. 62-58 dopo 30′.
Smith e Caleb Green aprono l’ultimo infuocato periodo di gioco, poi Vanuzzo la mette dai 6,75 per il -1 sardo. Taylor segna il 67-64 dopo palla persa di Caleb Green, poi Sassari prende il comando della partita con un 8-0 di parziale causa anche Vitali che perde il settimo pallone del match. La partita si scalda con fallo antisportivo di Smith, il suo quarto personale, su Caleb Green che sbaglia entrambi i liberi ma che poi riesce a segnare nell’azione successiva. Venezia sbanda in attacco, Markovski decide di spendere l’ultimo time-out possibile per cercare di cambiare l’inerzia dell’incontro sul 69-75 a meno di 5′ dalla fine. Caleb Green non trema ancora più ai liberi, Vitali e Peric la mettono da sotto, ma i cugini Diener sono infrenabili con due triple che spaccano il match (73-83 al 37′). Smith la mette anche lui dai 7 metri, ma Sassari sembra chiudere il match con la 18ma tripla della serata, protagonista Thomas, per il 76-87 a poco meno di due minuti dal termine. Peric e Rosselli cercano di riaprire l’incontro per il -7, Sacchetti chiama time-out per portare calma ai suoi (80-87 a 1′). Travis fa 2\2 ai liberi poi Vitali con gioco da tre punti riduce le distanze, ma un suo tiro sbagliato segna la parola fine all’incontro. A nulla valgono gli ultimi tentativi veneziani Finisce così 87-95.

Umana Reyer Venezia – Banco di Sardegna Sassari 87-95 ( 18-12; 37-37; 62-58)

Venezia: Peric 14, Giachetti 2, Rosselli 3, Linhart 10, Vitali 13, Taylor 24, Smith 13, Akele , Magro , Easley 8. Sassari: Green M. 8, Fernandez n.e., Green C. 9, Devecchi , Diener T. 24, Johnson 5, Sacchetti 4, Diener D. 24, Vanuzzo 9, Tessitori n.e., Thomas 12.

Mvp: Diener&Diener. Entrambi spettacolari nella grandinata di triple che ha fatto impazzire Venezia e i suoi tifosi. Entrambi con 24 punti: Travis 5\6 da due, 4\5 da tre, 5 assist per 29 di valutazione, Drake 2\6 da due, 6\10 da tre, 5 rimbalzi e 4 assist per 23 di valutazione.

 

BasketItaly.it ©, Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *