Una Sidigas vogliosa di riscatto ospita una Cremona alla ricerca del primo successo in trasferta

7a DINAMO SASSARI vs AVELLINO-14Per l’ottavo turno della Beko Serie A si sfideranno al PalaDelMauro di Avellino i padroni di casa della Sidigas e della Vanoli Cremona. Partita tra due squadre in cerca di riscatto come dimostrano i risultati del precedente turno di campionato che ha visto entrambe le compagini lasciare i due punti agli avversari.

Avellino è infatti reduce dalla sconfitta all’ultimo tiro contro Sassari, sconfitta arrivata dopo un entusiasmante testa a testa che ha visto gli irpini in diverse battute del match. Il risultato in terra sarda ha comunque testimoniato la crescita della truppa di Vitucci reduce da due sconfitte nelle precedenti tre partite. Proprio le sconfitte nelle due trasferte consecutive di Varese e Cantù avevano reso assai teso l’ambiente, rasserenato in parte dalla vittoria nel derby contro Caserta e dalla buona prestazione contro il Banco di Sardegna. La partita di domenica contro Cremona rappresenta quindi la prova del nove: un successo consetirebbe allo staff di lavorare con continuità e soprattutto non cancellerebbe la crescita delle ultime settimane. Viceversa, una sconfitta porterebbe all’apertura di processi e costringerebbe la dirigenza a rivedere il mercato estivo. In questo senso sotto osservazione sono finite le prestazioni di Dragovic, Richardson e Biligha, quest’ultimo disponibile ad una cessione in prestito in caso di “poco minutaggio” concessogli dallo staff. Riguardo al campo, settimana tranquilla se non fosse per i problemi ad una mano riscontrati di Taquan Dean il cui utilizzo verrà deciso solo in prossimità del match. Nonostante la probabile assenza dell’ex Biella fondamentali saranno i due punti come si evince dalle parole dello stesso Vitucci: “Per noi è una partita importante perché abbiamo bisogno di vincere. Anche se stiamo fornendo delle prestazioni abbastanza buone, è chiaro che adesso il risultato è la cosa che conta di più. La squadra si è allenata bene e c’è tanta determinazione a cogliere il risultato che deve essere il frutto del lavoro in palestra e di quello che si sta costruendo. Al di là dell’avversario, di tutto rispetto, la squadra sa dove vuole arrivare e in che modo: tutti stiamo lavorando per migliorare laddove ci sono problemi e per rafforzare ciò che già si fa bene. Tutti sono concentrati nel perseguire questi obiettivi e vogliono prendersi delle soddisfazioni. In settimana qualche problema sparso c’è stato e c’è ancora; niente di grave ma questa squadra ha bisogno di avere tutti gli effettivi che si allenano insieme. Quello che ci impensierisce di più è Dean che ha preso una botta allamano: non dovrebbe essere niente di preoccupante e, anche se in settimana non si è allenato, dovrebbe essere della partita.  Riguardo Cremona, è una di quella squadre che ha costruito un roster migliore rispetto a quelle che dovevano essere le prospettive estive. Ha esterni che possono fare canestro in tanti modi e lunghi scaltri e di sostanza. Dovremmo essere bravi a fronteggiare il loro talento e il loro 1 contro 1, sia individualmente che di squadra”.

Luigi Gresta Vanoli Cremona schema di giocoAnche Cremona ha, dal canto suo, trascorso una settimana in cui ha dovuto metabolizzare una sconfitta, quella patita tra le mura amiche contro Roma. Dopo infatti aver sconfitto al PalaRadi squadre come Sassari e Cantù, gli uomini di Gresta hanno ceduto ad una non dominante Virtus e cercano in terra irpina il riscatto. I numeri non depongono a favore dei lombardi che mai in questo campionato hanno vinto in trasferta e per questo, strappare due punti al PalaDelMauro non sarà cosa facile, nonostante i miglioramenti da un punto di vista fisico di Brian Chase assente nell’ultimo mese. Nota negativa le condizione del lungo americano Curtis Kelly le cui prestazioni sono state ritenute non all’altezza delle aspettative (7.6 punti e 6.2 rimbalzi di media). Coach Gresta, tra l’altro ex di turno, è conscio della difficoltà dell’incontro: “Andiamo ad affrontare una gara difficile contro una squadra molto lunga, dove i loro lunghi stanno facendo molto bene. Sono infatti il primo e secondo marcatore della squadra. Anche il loro pacchetto degli esterni è completo e ben assortito. Hanno sei punti in classifica ma la loro classifica, in questo momento, mi sembra abbastanza bugiarda per il potenziale della squadra. Sul loro campo che conosco molto bene, dove il tifo è molto caldo e corretto, abbiamo una tradizione negativa, ma anche con Cantù l’avevamo. Speriamo nello stesso risultato. Per far sì che ciò accada serve una Vanoli più attenta con i lunghi e precisa nel tiro da fuori, e non è detto che questo basti. A proposito dei nostri lunghi, sto valutando una richiesta che Curtis Kelly mi ha fatto dopo l’allenamento. Il giocatore mi ha chiesto di avere la possibilità di partire dalla panchina per avere meno pressione. Non ho ancora preso una decisione in proposito ma certamente sto pensandoci perché seposso aiutare un mio giocatore è bene che lo faccia”.

Arbitreranno l’incontro i signori Mazzoni, Biggi e Morelli

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *