Un Gibson da sogno guida Brindisi alla vittoria. Sutor al tappeto

In un rovente PalaPentassuglia alla banda di Montegranaro non riesce la terza vittoria esterna e l’Enel Basket Brindisi può festeggiare la terza vittoria di fila dopo aver dominato per buona parte dei 40 minuti. Mvp dell’incontro è Jonathan Gibson autore di una prestazione monster e firma un referto da 31 punti con un 6 su 10 dalla lunga, 4 assist, 3 rimbalzi in 33 minuti sul parquet.

 

Ma la forza di Brindisi è il collettivo: il contributo proveniente dalla panchina è solido, gli uomini in doppia cifra sono ben 5 e gli assist addirittura 23. Montegranaro vince la sfida a rimbalzo ma le 18 palle perse saranno sanguinose per i marchigiani.

Alla palla a due di Lamonica, Bucchi schiera Reynolds, Gibson, Viggiano, Robinson, Simmons. Risponde Recalcati con Steel, Cinciarini, Slay, Burn, Freimanis. Brindisi parte fortissimo e si porta sul 14-4 un batter d’occhio. Montegranaro non molla e guidata da Slay produce un recupero fino al 22 pari. Il quarto però si chiude con Brindisi in vantaggio per 26 a 24. Burns apre il secondo quarto impattando a 26 ma una schiacciata di Simmons e due bombe firmate Zerini e Ndoja infiammano il pubblico di casa colorando l’inerzia di biancazzurro. La panchina di brindisina fà la differenza e la squadra di casa fugge sul più 12: un ritrovato Viggiano chiude il primo tempo con il canestro del 49 a 37.

Il terzo quarto è quello più equilibrato: Montegranaro cerca di ridurre lo svantaggio ma Brindisi risponde colpo su colpo pur tirando male dalla lunga(2 su 7 nei 10minuti). Il parziale del tempino sarà di 21 pari ma ormai sembra non esserci più partita. Negli ultimi 10 minuti i coach devono iniziare a fare i conti con una situazione falli piuttosto complicata. Brindisi, sospinta dai 3500 spettatori e dalle magie di Jonathan Gibson respinge gli attacchi di Burns (31 di valutazione con un 10/20 al tiro e 12 rimbalzi) e coach Recalcati si arrende quando Cinciarini abbandona il campo per raggiunto limite di falli. Nel finale Brindisi dilaga e Gibson firma i punti che lo proclamano miglior marcatore della giornata e dell’intera stagione.

Brindisi vince contro Montegranaro per 97 e 78 e si porta a quota 8. Recalcati inizia a fare i conti con una classifica che fa paura. L’ultimo posto in classifica, seppur in coabitazione con altre 4 squadre, è ormai una triste realtà da affrontare.

In conferenza stampa Recalcati ammette la supremazia di Brindisi che ha vinto perchè capace di vincere tutti gli uno contro uno. Bucchi invece fatica a far rimanere fisso l’obiettivo della salvezza per una piazza che scalpita dopo la terza vittoria di fila (è record!). Arrivano i complimenti per Andrea Zerini e la consapovolezza di dover affrontare Avellino chiamata al riscatto dopo la sconfitta interna contro Biella fanalino di coda.

Enel Basket Brindisi : Viggiano 11, Robinson 16, Reynolds 12, Formenti, Fultz 4, Ndoja 10, Simmons 4, Zerini 3, Gibson 31, Grant 6.

Sutor Montegranaro : Steele 7, Cinciarini 13, Slay 11, Freimanis 4, Campani 1, Di Bella 6, Mazzola 6, Johnson 3, Burns 27.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *