Home Serie A Un Crosariol da nazionale, stende Torino e rilancia Pistoia

Un Crosariol da nazionale, stende Torino e rilancia Pistoia

0

andrea crosariol, pistoia 2016-11-14

Con una difesa aggressiva ed un netto dominio a rimbalzo, senza considerare un Andrea Crosariol versione nazionale, Pistoia supera nettamente Torino nel finale, dopo aver sofferto solamente nel primo quarto. Gli uomini di Vitucci hanno patito oltremisura l’assenza di Poeta e, dopo un buon inizio, hanno lasciato campo libero ai biancorossi di casa, sempre più in partita e sospinti dal proprio pubblico.

Vincenzo Esposito ha finalmente avuto a disposizione tutti gli effettivi, ruotando sapientemente dodici uomini e regalando minuti importanti a tutti i giocatori. Detto di una grandissima prestazione di Crosariol, ottima impressione ha destato il play della nazionale inglese, Teddy Okereafor, arrivato con contratto di un mese, che ha dato minuti importanti alla sua squadra. Buone anche le gare di Moore, Lombardi, Petteway e di un Chris Roberts, utilissimo in difesa.

Torino non è stata in grado di mantenere la stessa energia fisica e psicologica per tutta la gara, patendo troppo la difesa toscana. Limitati Washington e Dj White dopo un avvio brillante, Vitucci ha avuto una buona risposta solo da Alibegovic, 13 punti tutti realizzati nel terzo quarto. Dopo due minuti del secondo periodo, Pistoia ha preso in mano l’inerzia della gara, piazzando un parziale importante e gestendolo fino alla fine del terzo quarto; negli ultimi dieci minuti Torino è apparsa stanca ed i biancorossi hanno aumentato il proprio vantaggio, chiudendo sopra di 16 punti.

Pistoia schiera Moore, Roberts, Petteway, Boothe e Crosariol, mentre Torino risponde con Wright, Tyler, Wilson, Washington e White. Inizio di gara molto veloce, con una bella sfida sotto le plance tra White e Crosariol. Torino cerca di mantenere l’inerzia dell’incontro, andando avanti di sei lunghezze, ma Pistoia mette grande intensità difensiva e trova il primo vantaggio grazie ad una tripla di Cournooh, con il punteggio sul 20-17 ad 1’30” dalla fine. Un gran canestro di White e due liberi di Washington, permettono agli ospiti di chiudere avanti il primo quarto.

Ad inizio di secondo periodo, Torino trova il massimo vantaggio sul 20-27, ma Pistoia inizia a difendere forte, catturando rimbalzi e mettendo le briglie a Washington con un robusto Roberts. Crosariol in attacco è immarcabile, 16 per lui alla pausa lunga e Torino inizia a perdere certezze e fluidità; i toscani, con un break di 25-11, chiudono il periodo avanti di sette lunghezze, dominando a rimbalzo, 25 contro 15 e chiudendo con una valutazione di 54 a 42.

Il terzo periodo inizia con Torino in recupero e Pistoia che non trova il canestro, fino a due triple consecutive di Moore che mantengono i biancorossi avanti 51-42 dopo quattro minuti. I toscani sono più brillanti, ma tocca ad Alibegovic fare il fenomeno e segnare 11 punti consecutivi, ricucendo lo strappo ed impattando sul 57-57 a due dalla fine.

Ultimo periodo con tanti errori e molto nervosismo sul parquet. Washington sbaglia un clamoroso canestro in contropiede e, sul ribaltamento, Petteway mette i liberi del 68-62. Torino si innervosisce, commette errori banali nei cambi difensivi e Pistoia può allungare sul 77-64. La squadra di Vitucci si scioglie ed uno schiaccione di Crosariol mette il sigillo alla gara, con il canestro dell’81-67 quando mancano poco più di due minuti alla fine. La valutazione finale è di 106 a 78 per i toscani, che hanno catturato 41 rimbalzi a 32 e tirato complessivamente meglio.

MVP: Andrea Crosariol, 24 punti in 29 minuti, 11/13 dal campo, 5 rimbalzi, 4 falli subiti e 28 di valutazione.

The Flexx Pistoia – Fiat Auxilium Torino 89-73 (20-22 / 45-38 / 64-60)

The Flexx Pistoia: Moore (10), Petteway (18), Roberts (7), Crosariol (24), Antonutti (0), Okereafor (7), Cournooh (5), Lombardi (6), Di Pizzo (0), Solazzi (0), Boothe (8), Magro (4). All. Vincenzo Esposito

Fiat Auxilium Torino: Wright (7), Harvey (12), Washington (14), Wilson (5), White (18), Alibegovic (13), Vitale (0), Mazzola (4), Fall (0), Okeke ne. All. Frank Vitucci