UFFICIALE – Allan Ray alla Virtus Bologna

E’ ALLAN RAY l’ennesimo tassello nella costruzione della nuova Virtus Granarolo. La trentenne guardia newyorkese, già in Italia a Roma, Ferrara (con coach Giorgio Valli) e Montegranaro, ha firmato con la società bianconera un contratto annuale.

 

ALLAN RAY (Foto www.virtus.it) è nato a New York il 17 giugno 1984. Formatosi alla St.Raymond High School, nel Bronx che gli ha dato i natali, ne è uscito col titolo di campione dello stato con il suo team, reclutato da coach Jay Wright in Ncaa per Villanova University, insieme a Randy Foye, Curtis Sumpter e Jason Fraser.
Con la canotta dei Wildcats ha giocato quattro stagioni, segnando oltre 2000 punti. Partito con 9.9 di media alla stagione del debutto, è salito a 17.3 da sophomore, quindi 16.2 da junior e 18.5 da senior, chiudendo l’avventura nel college con una media finale di 15.6. E’ stato nominato nel NCAA AP All-America Third Team nel 2006.

Non scelto al Draft NBA del 2006, ha comunque firmato un contratto con i Boston Celtics, con i quali ha chiuso la stagione da “rookie” (intervallata da un breve periodo in D-League con gli Austin Toros, due partite in tutto) con 290 punti in 47 incontri, alla media di 6.1 in poco più di 15 minuti di utilizzo.

Nel 2007 è approdato in Italia, alla Virtus Roma, firmando un biennale. La prima stagione, sfortunata, si è chiusa per problemi fisici con 20 partite giocate alla media di 13.4 punti, con il 44.3 da tre punti (47/106), 3,8 rimbalzi e 2,2 assist in 25.7 minuti di impiego. Nel gennaio del 2009 ha firmato per la Carife Ferrara, guidata da coach Giorgio Valli, contribuendo alla salvezza tranquilla della squadra, che ha addirittura sfiorato i playoff. Poi un anno a Montegranaro (29 partite e 10.2 punti di media), e nel 2011 il passaggio al KRKA Novo Mesto una sola apparizione) e successivamente al Pau Orthez (22 partite, 433 punti alla media di 19.6). Nel 2012-13 ha giocato al Ratiopharm, in Germania, e nella scorsa stagione ha vinto il titolo croato con il Cedevita Zagabria.

48 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *