fbpx

Tutta la 12° giornata in countdown! Ress da record a 34 anni così come i 40 punti di Sosa

edgar sosa, sassari

La dodicesima giornata di Serie A si è giocata interamente a Santo Stefano e noi andiamo a riveverla per intero nel countdown di giornata.

 

10 le vittorie in campionato di Milano e Venezia, che condividono la testa della classifica. Tutte e due le compagini hanno avuto vita facile nel weekend, visto che entrambe hanno vinto di oltre 25 punti. Se la partita contro Capo d’Orlando era facile anche sulla carta, diverso il discorso per la Reyer contro Trento. Ma la squadra di Recalcati ha giocato forse la miglior partita della stagione fin qua e ha vinto facilmente.

9 le partite di Donell Taylor con la maglia di Reggio, con l’esterno che è sempre stato decisivo. Anche nella vittoria di ieri contro Pistoia l’americano ha segnato 19 punti e raccolto 10 rimbalzi, in quella che probabilmente è l’ultima uscita della stagione con la maglia della Grissin Bon. Chissà che la dirigenza reggiana non ci ripensi, anche se pare che abbia già un accordo con un’altra squadra.

8.5 i punti di media di Ress in questaTomas Ress (Venezia) stagione, che contro Trento ha registrato il suo career high in ben 4 voci statistiche: punti (22), tiri da 3 realizzati (5), stoppate (5) e valutazione (35). Tutto questo a 34 anni, 4 mesi e 4 giorni, chapeau.

7 i rimbalzi di Pullen, che nella sfida contro Roma realizza ben 25 punti. Il play di coach Bucchi ha realizzato una delle migliori partite qua in Italia, finendo con 34 di valutazione, grazie anche a 5 assist. Tutto facile contro una peggiori Virtus della stagione, che apre il match subendo un parziale di 0-20.

6 i punti nell’ultimo minuto di Allan Ray, che da vero capitano si prende sulle spalle la Granarolo Bologna e la guida alla vittoria. Il tutto nonostante una partita difficoltosa al tiro, ma l’importante era segnare l’ultimo canestro, che rassicura tutto l’ambiente bolognese in vista della fine dell’anno.

54 i punti dell’Acea Roma, che gioca una partita terribile in quel di Brindisi. La squadra di Dalmonte realizza la miseria di 19 di valutazione totale, uno dei peggiori risultati di sempre. Difficile capire cosa cambiare a Roma visto che la squadra in campionato fatica da quasi due mesi, mentre ha vinto il girone in Eurocup. 

4 i punti che separano l’ottava posizione dalla nona in classifica, con Cremona, Trento e Avellino che hanno due vittorie di margine su Varese e Bologna. Mancano tre giornate al giro di boa che determinerà le posizioni delle Final Eight e sembra proprio che le prime otto sembrano avviate a partecipare alla manifestazione di Desio.

3 le doppie doppie in stagione di Eric Williams, con il lungo canturino che è finalmente entrato in forma. Non così per il resto della squadra, che è entrata in una crisi senza fine, visto che occupa tristemente il terzultimo posto in classifica. Neanche contro Cremona la squadra è riuscita a dare l’impressione di poter vincere.

2 gli overtime tra Varese e Sassari, con la squadra sarda che vince grazie alle 23 triple realizzate. Grandissima prova di Sosa che con 40 punti decide la sfida di Masnago, realizzando anche la tripla che porta la partita al primo overtime. Sarà stato stimolato dagli screzi avuto con il pubblico varesino?

1 la giornata che manca in questo 2014, con l’anno che volge al termine e con diverse squadre che sperano si chiuda presto vista la crisi in cui versano. Noi con un artiolo lo rivivremo per intero! 

0 ancora le vittorie di Caserta, che nonostante il cambio di allenatore non riesce a vincere. Il derby contro Avellino viene giocato cercando di coinvolgere tutti i giocatori a roster, ma tanto non basta, con la Sidigas che gioca una grande partite e conclude con l’82% da 2.

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *