Trieste, parla Hrvoje Peric: “La Virtus Bologna è costruita per posizioni importanti.”

L'immagine può contenere: 2 persone, persone che sorridono, persone che praticano sport e campo da basket

Gruppo in salute, abile ed arruolato: così si presenta l’Alma Pallacanestro Trieste, nella giornata del mercoledì. I ragazzi di coach Eugenio Dalmasson hanno proseguito nel loro consueto programma settimanale, con una doppia seduta dove tutti quanti si sono presentati a disposizione dello staff tecnico.

Nella sala stampa dell’Allianz Dome, Hrvoje Peric commenta il girone d’andata della formazione biancorossa: “Posso dire che la prima parte di stagione è stata certamente positiva; peccato per le ultime tre sconfitte di fila che abbiamo rimediato, ma ora è importante dimenticare tutto ciò che è successo e guardare avanti”.

Il croato racconta anche del suo impatto con la città di Trieste e tutta la sua realtà: “Mi trovo molto bene qui a Trieste, sono soddisfatto in ogni aspetto; si tratta di una città molto carina, con una società ben organizzata e soprattutto la tifoseria è stata una sorpresa. Un tifo importante, che ha riempito completamente l’Allianz Dome quasi in ogni partita: è un piacere giocare in un’atmosfera simile”.

Analizzando invece l’ultimo incontro con Milano, queste le impressioni dell’atleta classe 1985: “Ancora oggi, tre giorni dopo, sono dispiaciuto per la sconfitta e altresì convinto che meritavamo di vincere, anche se forse Milano non ha giocato al cento per cento”.

In ottica prossimo impegno, invece, Peric traccia il profilo della Segafredo Virtus Bologna: “Una formazione costruita certamente per ambire a posizioni ben più importanti rispetto all’ottavo posto che attualmente occupano. Per ora vivono un momento positivo, sarà certamente una partita molto dura”.

Ufficio Stampa Pallacanestro Trieste