fbpx

Trieste con un quarto quarto spettacolare si aggiudica il derby e può iniziare la festa

Finale esilarante all’ Allianz Dome, dove Trieste finalmente torna a vincere, festeggiando degnamente la nuova sponsorizzazione Allianz.

Trieste, con Fernandez in panchina ma non recuperato, parte male. Il canestro è  stregato, la palla sembra entrare solo a Mitchell e a Justice. Treviso, non sente l’assenza di Logan, Cooke e Imbrò: segna con qualsiasi uomo, specie da oltre l’arco. Nel 2°quarto i triestini tentano la rimonta, Dalmasson sperimenta nuovi quintetti, nel disperato tentativo di trovare quello giusto. Una bomba sul finale di Jones manda all’intervallo i padroni di casa sotto di 5. Al rientro dagli spogliatoi ci pensa Jordan Parks, a ricacciare sopra la doppia cifra i suoi ex compagni di squadra, che sprofondano a – 13. I giuliani nell’ultimo quarto devono ricominciare da capo. I trevisani iniziano a sentire il fattore panchina corta e al 4′ c’è il sorpasso sul 60-59. Il pubblico diventa il 6°uomo e trascina gli uomini di Dalmasson che iniziano a vedere più spesso la via del canestro. Approfittando dell’appannamento degli ospiti, si trascinano sul +10, con 2 bombe consecutive di Elmore. Gli ultimi 2′ sono di consolidamento.

MVP indiscusso Kodi Justice con 24 punti (7/9, 3/6, 1/3), 6 rimbalzi, 6 assist

Il migliore per Treviso è Davide Alviti con 13 punti e 6 rimbalzi. Buona anche la prova di Amedeo Tessitori, in forse alla vigilia, che ha creato più di qualche grattacapo  agli avversari. Alla fine si avvicina alla doppia doppia, per lui 11 punti, letale dall’arco con 2 su 3, e 9 rimbalzi.

 

ALLIANZ TRIESTE – DE LONGHI TREVISO 69 -61 (10-27/ 33-38/ 40-53)

Trieste: Coronica, Cooke 2+9r, Peric 5, Fernandez ne, Jones 16, Strautins, Janelidze ne, Cavaliero 3, Da Ros 2, Mitchell 9, Elmore 8, Justice 24

Treviso: Tessitori 11+9r, Alviti 13, Nikolic 9, Parks 10, Chillo 5, Uglietti 9, Severini, Piccin, Ronca ne, Fotu 4