Trento pareggia la serie di intensità e energia, Venezia cede 61–51. Si va a gara-5!

La Dolomiti Energia Trentino porta l’Umana Reyer Venezia a gara-5, sconfitta l’Umana Reyer Venezia in gara-4 per 61-51.
Come nelle precedenti gare, e sarà così (immaginiamo) anche nella bella di lunedì 27 maggio al PalaTaliercio di Mestre, quello andato in scena alla BLM Group Arena è stato un match difensivo di intensità e di energia che i bianconeri trentini hanno fatto loro tenendo il controllo fin dal primo quarto grazie un ispiratissimo Devyn Marble, autore degli iniziali 11 punti dopo 6′ di incontro. Dopo un secondo periodo dove prima le triple di Beto Gomes e poi un solido Hogue hanno dato all’Aquila il +10, arriva una fiammata orogranata a inizio terzo quarto per il -2 ospite al 25′ con Trento in rottura per la prima metà del terzo periodo. Ma Dustin Hogue, guadagnandosi i falli degli avversari, seguito dalla coppia Craft-Jovanovic, traccia la via definitva per il successo trentino con Venezia a non andare più sotto la doppia cifra di svantaggio.
In casa Aquila in doppia cifra Marble con 16 e Hogue che sfiora la tripla doppia con 12 punti, 11 rimbalzi e 9 falli subiti. Determinanti anche le prove di Beto Gomes e Aaron Craft, oltre a un positivo Nikola Jovanovic. Venezia paga la scarsa vena realizzativa in area con 8/24 al tiro, perdendo la battaglia a rimbalzo 35-42, e con 17 palle perse (contro le 12 trentine). Se Venezia ha ritrovato dopo l’oscena gara-3 Bramos, unico a salvarsi della squadra di Walter De Raffaele con 15 punti frutto di 5/7 dall’arco, Austin Daye ha prodotto una serata da incubo con 1/13 nelle conclusioni.
Gara-5 lunedì sera alle 20:45 determinerà chi andrà in semifinale scudetto e chi si scontrerà contro la Vanoli Cremona.

CRONACA_ Match sulla falsa riga delle precedenti partite della serie con attacchi a basse %; in avvio è Devyn Marble a dettar legge con tutti suoi gli 11 punti dell’Aquila grazie a tre triple per l’11-7 dopo 6′, time-out De Raffaele. Dal 6-7 con la tripla di Bramos, Trento propizia un break di 11-0 grazie anche a un antisportivo chiamato a Daye, è 17-7 dopo 7′ con i liberi di Forray, poi due azioni ben riuscite di Watt ossigenano Venezia sul 17-11 all’8′, time-out Buscaglia. Gli ½ ai liberi di Hogue e Flaccadori, accompagnati dalla tripla di Bramos, chiudono il primo quarto sul 19-14 a favore della Dolomiti Energia.
Trento si prende il controllo e l’inerzia della partita con ottima difesa ed energia grazie alle triple di Gomes e il canestro di Hogue per il +10 Aquila al 14′, la tripla di Daye lima il gap sul 27-20 dopo 15′, time-out Buscaglia. In un match di intensità difensiva incredibile i rimbalzi offensivi di Trento fanno la differenza, con Pascolo e Hogue a segnare sotto le plance per il 31-21 al 19′, time-out De Raffaele. Nel finale di periodo Watt rosicchia il -8 all’intervallo per il 33-25 del primo tempo. 10/30 al tiro per Trento, 9/29 invece per Venezia.
Si ritorna in campo e per oltre 4′ dominano le difese con diverse palle perse, poi Venezia con Bramos e Haynes punge con due triple sul 33-31 al 25′, time-out Trento. Hogue rompe la rottura trentina guadagnando astutamente dei liberi mentre Watt viene beccato dal pubblico di casa, 36-31 al 27′, time-out Venezia. La coppia Craft-Jovanovic fa la differenza con un break importante per il 45-33 al 29′ mentre Vidmar si fa fischiare il suo 4° fallo, ma la tripla di De Nicolao chiude i 30′ sul 45-36 a favore dell’Aquila.
Ultimo quarto e si alzano le %, Craft porta Trento sul massimo vantaggio di +13, 50-37 a 8’18”, nonostante Bramos si accenda con due triple consecutive, l’Aquila con Forray e Marble risponde prontamente, 55-43 a 6’45” dalla fine. Hogue con una schiacciata riporta Trento sopra di 13 e poi costringe Vidmar al 5° fallo, 57-44 a 3’38” dalla fine con Venezia ad andare in palla non costruendo azioni degne sparacchiando dall’arco, time-out De Raffaele. Ma Venezia non riuscirà più a recuperare, Trento controlla fino al termine con Aaron Craft a segnare il +15 a 1’36”. Venezia riesce a superare i 50 punti solo nell’ultimo minuto. Finisce 61-51, Trento pareggia la serie e si va a gara-5.

Dolomiti Energia Trentino – Umana Reyer Venezia 61-51 (19-14; 33-25; 45-36)

MVP BasketItaly.it: Dustin Hogue.

Trento: Marble 16, Pascolo 2, Mian, Forray 6, Flaccadori 1, Craft 9, Mezzanotte ne, Gomes 6, Hogue 12, Lechthaler ne, Jovanovic 9. Coach: Maurizio Buscaglia.

Venezia: Haynes 7, Stone, Bramos 15, Tonut ne, Daye 7, De Nicolao 7, Vidmar 2, Biligha ne, Giuri, Mazzola, Cerella 3, Watt 10. Coach: Walter De Raffaele.

Arbitri: Saverio Lanzarini, Luca Weidmann e Gabriele Bettini.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata