La Fortitudo Bologna supera Ravenna e vince il Torneo di Cervia.

La Fortitudo Pompea supera Ravenna e vince il torneo di Cervia. Buone le prime risposte sul parquet per coach Martino

Ottimo impatto iniziale e poi gestione della partita, per la Fortitudo che – senza Mancinelli, tenuto a riposo precauzionale – batte la Ravenna dell’ex Marco Venuto e porta a casa il Torneo di Cervia. Da segnalare le prove balistiche di Robertson e Leunen (7/7 da 3 complessivo) e altra buona giornata per il giovane Dell’Osto. 7 gli assist per Stipcevic, e segnali positivi da un po’ tutta la squadra.

Le parole di Antimo Martino a fine giornata. “La cosa più importante era avere conferma del buon atteggiamento dei ragazzi, mi è piaciuta la loro disponibilità e collaborazione, e l’ho visto anche da come chi era con me in panchina incitava chi era in campo. Per quel che riguarda gli aspetti tecnico e tattici, buoni spunti a inizio gara, altre cose da rivedere. In difesa alcune cose buone e altre meno buone, ma stiamo lavorando duro, abbiamo inserito da poco prima Sims e poi Aradori, siamo un cantiere aperto ma contenti del punto in cui siamo. Il tiro da 3? Sugli esterni abbiamo un punto forte in questa specialità, perché Stipcevic, Cinciarini, Aradori e Robertson hanno sempre avuto ottime percentuali. Ma quel che servirà sarà l’equilibrio, per trovare buoni tiri: nel primo tempo ci siamo riusciti, dopo un po’ meno.

FORTITUDO POMPEA- ORASI’ RAVENNA 91-80 (33-19, 53-39, 75-59; 91-80)

FORTITUDO POMPEA: Robertson 17, Aradori 11, Cinciarini 14, Dellosto 9, Leunen 9, Piazza, Sims 15, Simon, Fantinelli NE, Daniel 6, Stipcevic 10. All. Martino

ORASI’ RAVENNA: – Farina NE, Potts 17, Jurkatamm 3, Thomas 10, Chiumenti 3, Marino 9, Zanetti NE, Treier 10, Venuto 10, Seck 2, Sergio 16, Bravi NE. All. Cancellieri

Ufficio Stampa Fortitudo Bologna