fbpx

Thomas Scrubb staripante, Varese domina Cantù 89-71

Il derby n. 142 di Natale tra Varese e Cantù lo vince l’Openjobmetis per 89-71 su un’Acqua S. Bernardo che tocca il massimo negativo di sconfitte consecutive nella sua storia con 8. Il match (106 a 51 nella valutazione tra le due compagini) è durato di fatto 4′ fino al 10-10, poi il tiro da tre della squadra di Attilio Caja con Scrubb (18 punti con 6/6 dai 6,75 nei primi 10′) ha guidato Varese alla prima fuga che è diventata quella decisiva toccando il +21 sul 41-20 dopo 13′. Cantù ha evitato il tracollo a inizio terzo quarto arrivando a -10 con Gaines e Blakes sul 57-47, ma nell’inizio di ultima frazione ci ha pensato Aleksa Avramovic a chiudere la questione definitivamente. Per Cantù 17 palle perse che sono la perfetta sintesi di un match e di un momento altamente negativo, si salva a tratti Gaines, qualche piccolo segnale positivo da Davis, mentre irritante è stato Davon Jefferson che ha tentato un solo tiro nell’intera partita, sufficiente Udanoh. Per Varese è stato straripante il canadese Thomas Scrubb con difesa perfetta e solida in un match chiuso con 27 punti (6/9 dallarco), 7 rimbalzi e 4 assist per 33 di valutazione in 39′ sul parquet.

CRONACA_ All’inizio è match equilibrato con Cantù guidata da Tony Mitchell a rispondere all’Openjobmetis guidata da un ottimo avvio di Archie, 10-10 dopo 4′ e time-out Caja. Varese innesta il primo strappo al match che sarà alla fine quello decisivo, Scrubb, Moore e Archie portano i padroni di casa sul +10 mentre Cantù perde malamente un pallone sui 24” con Blakes, 22-12 al 7′, time-out Pashutin. E’ un’inerme Cantù al cospetto di una Varese che vola trascinata dalle triple di Thomas Scrubb e dall’attacco al ferro con numerosi liberi guadagnati, è 37-18 dopo i primi 10′, 53 a 9 nella valutazione di squadra. Pashutin si becca un fallo tecnico per proteste a inizio secondo quarto, Cantù precipita sul -21 (39-18), poi reazione d’orgoglio dell’Acqua S. Bernardo che si avvicina a -13 sul 41-28 al 15′, ma Scubb con la sua 7ma tripla e Cain da sotto ricacciano a -18 i viaggianti, 46-28 al 16′, time-out Pashutin. Torna sui 21 punti il margine a favore dell’Openjobmetis che continua a controllare il match, Udanoh ci mette un pizzico di orgoglio per limare il passivo ed è 54-37 all’intervallo, 67 a 27 la valutazione di squadra.
Si ritorna in campo e Cantù con Gaines riapre completamente il match complice un abbassamento di intensità casalinga, 55-45 al 23′. Ma Varese in men che non si dica con un 6-0 di break ri-allontana gli ospiti che perdono Blakes per falli commessi, 63-47 al 25′ e time-out Pashutin. Continua l’inerzia a favore dei bianco-rossi che arrivano sul +22, 69-47 al 28′, Davis e Gaines limano il gap sul -18, 72-54 dopo 30′. L’ultimo quarto è un lungo garbage time con Varese sempre a mantenere l’inerzia con gli ospiti che perdono anche Gaines per falli e non riescono più a impensierire gli avversari, ci pensa Avramovic a mettere il +18 sul 79-61 a 5’40” dalla fine, Jefferson e Udanoh segnano i punti del -15 a 3’40”, time-out Caja sull’80-65. E’ Ronald Moore con le triple a chiudere il match, finisce 89-71.

MVP BasketItaly.it: Thomas Scrubb.

Openjobmetis Pallacanestro Varese – Acqua S.Bernardo Pallacanestro Cantù 89-71 (37-18; 54-37; 72-54)

Varese: Archie 11, Avramovic 19, Gatto ne, Iannuzzi 1, Natali, Salumu 1, Scrubb 27, Verri ne, Tambone 6, Cain 9, Ferrero ne, Moore 15. Coach: Attilio Caja.

Cantù: Gaines 19, Mitchell 12, Blakes 9, Udanoh 10, Baparapè ne, Parrillo ne, Davis 10, Tassone 5, La Torre, Pappalardo ne, Quaglia 2, Jefferson 4. Coach: Evgeny Pashutin.

Arbitri: Carmelo Paternicò, Matteo Boninsegna e Martino Galasso.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata