Home Serie A Supercoppa Italiana Non basta il grande cuore Reggio: Virtus Bologna alle Final Four
Non basta il grande cuore Reggio: Virtus Bologna alle Final Four

Non basta il grande cuore Reggio: Virtus Bologna alle Final Four

0

Sasha Djordjevic

Pallacanestro Reggiana e Virtus Segafredo Bologna si giocano l’approdo alle Final Four all’Unipol Arena. Forte del successo dell’andata, alla Virtus basta una vittoria per passare il turno, mentre i padroni di casa dovrebbero vincere ma con uno scarto maggiore di 5 punti. Per le Vnere assente dell’ultimo minuto Amedeo Tessitori colpito da un attacco di tonsillite (già testato, è risultato fortunatamente negativo al Covid 19). La Segafredo spreca un grande vantaggio nel primo tempo ma alla fine riesce a portare a casa il passaggio del turno grazie al successo per 72-74.

Primo quarto con l’equilibrio tipico delle p partite da dentro o fuori. Teodosic inizia come aveva lasciato contro Cremona, con un assist al bacio per Julian Gamble. Le Vnere portano subito a due i possessi di vantaggio, ma Reggio non resta certamente a guardare e ricuce lo strappo grazie ad un ispirato Kyzlink, che con rubata più canestro con libero aggiuntivo porta i suoi al primo sorpasso della partita. Un libero di Candi (proteste eccessive e Tecnico ai danni di Djordjevic), uno di Blums e e due di Abass fissano sul +1 Reggio Emilia il primo quarto.

Nel secondo periodo la Virtus sembra mettere il suo marchio alla partita. L’inizio per Reggio non è male, con Justin Johnson (al debutto) che mette il canestro del +3, ma subito il back court serbo della Segafredo (Teodosic per Markovic) pareggia i conti. Leo Candi riporta avanti i suoi ma da lì inizia il monologo degli ospiti. Quattro punti consecutivi di Pippo Ricci  valgono il controsorpasso; coach Martino spende due Time out ma ciò non basta ad evitare l’allungo bolognese, che passa in pochi minuti da -2 a +11. Si va dunque all’intervallo lungo sul 27-39.

La seconda metà di gara si apre con la perla da 3 punti di Milos Teodosic, seguita da altri due punti di Ricci. Reggio si affida al tiro dall’arco e grazie a Taylor e Johnson trova un 8-0 di parziale che accende qualche speranza di rimonta. Weems e Teodosic riportano in doppia cifra la differenza. Reggio si affida al Bolognese Leo Candi che con 4 punti nell’ultimo minuto porta a 2 possessi pieni lo svantaggio dei suoi prima dell’ultimo periodo.

Ultimo quarto che inizia con l’Unahotel  che, in transagonistica, si porta subito a -2 e, con l’ex Baldi Rossi, completa la clamorosa rimonta. Djordjevic (poi espulso per doppio tecnico), chiama il time out a 7 dal termine e i suoi provano a ricomporsi, ma Reggio, e Kyzlink, ci credono e si rimettono avanti. A 4 dal termine Diouf mette anche i punti necessari al passaggio del turno. Per la prima volta, a 4 dal termine, la Reggio è alle Final Four.
Il finale è davvero al cardiopalm: la Virtus torna dentro, con due liberi di Pajola e il canestro con fallo subito di Weems. A 2 dal termine le Vnere si riportano avanti andando anche sul +4. Baldi Rossi tiene viva una luce per i suoi ma ormai non basta più.