Home Serie A Supercoppa Italiana Il derby n°107 parla Virtus grazie a Gamble e uno splendido terzo quarto, Fortitudo ko 73-87
Il derby n°107 parla Virtus grazie a Gamble e uno splendido terzo quarto, Fortitudo ko 73-87

Il derby n°107 parla Virtus grazie a Gamble e uno splendido terzo quarto, Fortitudo ko 73-87

0

Per la terza giornata del Girone B della Eurosport Supercoppa LBA Legabasket Serie A 2020, all’Unipol Arena di Casalecchio di Reno il Derby d’andata di Bologna viene vinto dalla Virtus che si impone per 73-87 di fronte a 1207 spettatori, un migliaio in meno di quelli che sarebbero potuti entrare.
Alessandro Pajola, Julian Gamble, dominio a rimbalzo e un super terzo quarto, i quattro fattori della vittoria bianconera nel derby delle due torri n°107. La Fortitudo, nonostante un ottimo Matteo Fantinelli, unica luce continua della serata biancoblu, ha sofferto i falli dei suoi lunghi nel 3° periodo (con coach Sacchetti che non poteva disporre ne di Mancinelli e ne di Sabatini), ha penato tantissimo nella statistica del rimbalzo (31-55) contro un Gamble assolutamente autoritario e decisivo (15, 10 rimbalzi, 7 falli subiti) complice una Virtus che ha dato lo strappo nel terzo quarto con uno strapotere fisico e atletico, e un generosissimo Alessandro Pajola, vero fulcro della difesa bianconera, dopo che nel primo tempo le VuNere erano sotto di 13 e han perso ben 24 palloni durante l’incontro.
Lunedì sarà tempo di rivincita, sarà derby n°108 al PalaDozza. Ma intanto la Virtus ringrazia Cremona che ha battuto la Regggiana, e si avvicina alle F4 di Supercoppa.

Cronaca del match

Inizio tiepido del derby n°107 con lo 0-2 firmato Tessitori dopo 2′ a mani un po’ fredde, ma la Fortitudo con Banks e soprattutto Matteo Fantinelli piazza un avvio di fuoco sul 13-4 dopo 6′. L’ingresso di Teodosic rinvitalizza la Virtus, 13-11 al 7′, ma è un momento che ancora Fantinelli e due folgori di Todd Withers dai 6.75 portino l’Aquila biancobllu sul +10, 21-11 dopo 8′, time-out Djordjevic. 1-7 di break Vnere di tutta risposta allo strappo con Teodosic a cercare di ispirare i compagni, la schiacciata in contropiede di Ethan Happ chiude il primo quarto però sul 24-18 di marca biancoblu.
Virtus che replica e si rinvigorisce con un altro break in apertura di seconda frazione grazie a Gamble e Ricci, 26-24 al 13′, ma risponde la Effe con Totè e Banks, 6-0 di parziale ed è 32-24 al 15′, time-out Virtus. Le VuNere continuano a gettare palloni alle ortiche, Effe che ha tutta l’inerzia dalla sua e ne approfitta scappando sul +12, 36-24 al 16′, e +13 successivamente con la tripla di Banks, 39-26 al 17′. Virtus che però non si abbatte e dopo i liberi di Withers per il nuovo +13 sul 41-28, avviene l’antisportivo di Banks su Gamble, Segafredo che dimezza il gap, ma Fantinelli, insieme a Banks il migliore in campo, porta il 43-31 al 18′, time-out Sacchetti. Hunter è ossigeno puro in casa Virtus con i rimbalzi offensivi a finire il primo tempo, è 46-35 al 20′.
Si ritorna sul parquet e fa fatica la Fortitudo a trovare inizialmente il canestro, Virtus che rosicchia con Gamble e Alibegovic per il 46-39 al 23′, time-out Sacchetti. La tripla di Fantinelli del 51-45 cerca di dare ossigeno alla Fortitudo, ma il match cambia totalmente padrone: la Effe soffre maledettamente Julian Gamble (che stuzzica i tifosi fortitudini presenti dopo un gioco da tre punti) e la difesa bianconera che concede pochissimo, i falli dei lunghi Effe penalizzano i biancoblu con Sacchetti alle prese con le rotazioni corte, Weems, un buonissimo e concentrato Alessandro Pajola e la tripla di Ricci mettono un break per il +9 Virtus sul 55-64 al 28′, è 57-66 dopo tre quarti di gioco.
ULTIMO QUARTO: Fortitudo alle corde, la tripla sul primo tiro preso di Josh Adams manda il +14 Virtus, 57-71 a 8’03” dalla fine, time-out Sacchetti. Happ e Aradori danno il -10, speranza Effe sul 61-71 a 7′ dalla fine. Happ mette il -7, la tripla di Aradori dà un altro lumicino, ma la tripla di Markovic sembra una sentenza sul 69-80 a 3’22”, time-out Sacchetti. E’ la tripla di Teodosic quella del “CIAONE” del 73-85 a 2′ dalla fine, la Fortitudo si arrende. E’ garbage time, finisce 73-87.

MVP BasketItaly.it: Julian Gamble.

Lavoropiù Fortitudo Bologna – Segafredo Virtus Bologna 73-87 (24-18; 46-35; 57-66)

Fortitudo: Banks 16, Aradori 14, Mancinelli ne, Dellosto, Fletcher 2, Palumbo, Fantinelli 13, Happ 10, Withers 12, Totè 6. Coach: Romeo Sacchetti.

Virtus: Tessitori 4, Deri ne, Abass 3, Pajola 7, Alibegovic 12, Markovic 7, Ricci 9, Adams 3, Hunter 8, Weems 7, Teodosic 12, Gamble 15. Coach: Aleksandar Djordjevic.

Arbitri: Carmelo Lo Guzzo, Mark Bartoli e Denis Quarta.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata