Simon è un extraterrestre, Brescia lotta ma deve cedere all’Olimpia Milano

Kruno Simon 23-10-2016

L’Olimpia Milano trionfa sul campo della Leonessa Brescia col risultato finale di 97-80 in una partita sempre condotta ma con Brescia capace di rientrare più volte da pesanti passivi mostrando carattere e voglia davanti al proprio pubblico, che mai smette di incitare i padroni di casa.

Milano parte fortissimo con un 17-3 ma le troppe palle perse (saranno 20 alla fine) permettono a Brescia di ricucire con un ispirato Moore. I biancorossi lasciano a riposo Hickman e Gentile, allora è Krunoslav Simon a prendere in mano la squadra con una prova magistrale da 26 punti 7 rimbalzi e 3 assist, dominando letteralmente la gara.
Nel secondo tempo è Rakim Sanders a provocare il secondo parziale che tiene a distanza i milanesi, ma ancora una volta Moore è incontenibile (26 punti 8 rimbalzi 6 assist) e tiene vicini i suoi.
Nel secondo tempo Milano si dimostra troppo lunga per Brescia che lotta ma i milanesi con Kalnietis in regia trovano assist e sostanza anche se il problema delle palle perse persiste ma il distacco permette di amministrare la partita con tranquillità regalando tanti minuti anche a Simone Fontecchio. Degna di segnalazione la prova di Zoran Dragic da 16 punti e 8 rimbalzi, confermandosi un esterno molto fisico e importante nel sistema difensivo di  Coach Repesa.
Brescia esce tra gli applausi consapevole di aver dato il massimo e di aver dimostrato che sul proprio campo non si può passare facilmente, soprattutto se Moore e Landry sono cosi ispirati.

Ea7 Milano: Fontecchio 4, Cerella, Abass, Kalnietis 5,  Pascolo 11, Cinciarini 5, Raduljica 5, Simon 26, Mclean 6, Dragic 16, Macvan 7, Sanders 12

Germani Basket Brescia: Moss 7, Landry 18, Vitali 3, Moore 26, M. Vitali 14, Bushati 1, Berggren 10, Bruttini, Passera. Cittadini 1

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *