fbpx

Sfida importante in ottica Final Eight: A Desio Cantù ospita la Virtus Bologna

Nella decima giornata di serie A, Cantù ospita a Desio la Virtus Bologna, reduce dalla vittoria in volata contro Cremona. Cantù invece, nell’ultimo turno del campionato, ha dovuto alzare bandiera bianca al PalaDesio contro Brescia, invincibile fino ad adesso. Partita importante in ottica Final Eight, a sole 4 partite al termine del girone di andata.

QUI CANTU’

Seconda gara consecutiva tra le mura amiche di Desio per Cantù. Se i problemi societari continuano a tenere banco in casa canturina, la squadra fornisce invece ottime prestazioni in campo, come dimostra anche l’ultima sconfitta punto a punto contro la capolista Brescia. I lombardi si affideranno come sempre alle giocate di Randy Culpepper e alla solidità sotto canestro dell’azzurro Christian Burns, sogno di mercato (rimasto tale) della Virtus. Le parole in sala stampa di Coach Sodini: «per me la Virtus è un avversario particolare perché è proprio grazie alle “Vu Nere” che ho calcato un parquet di Serie A per la prima volta. La Virtus Bologna è una squadra che incute timore per la sua immensa storia, inoltre, in estate dopo la promozione hanno fatto proclami ambiziosi e per tutto questo merita il nostro rispetto. Contro Bologna non dovremo dare fiducia ai loro migliori giocatori, perché di talento ne hanno in abbondanza. Bologna dispone di giocatori fisicamente molto grandi che si accoppiano meglio con i nostri lunghi, a differenza di quelli della Leonessa. A proposito della sconfitta con Brescia, siamo ancora arrabbiatissimi per la prestazione di lunedì scorso, nei primi due quarti non siamo stati capaci di giocare. Con Bologna, invece, siamo determinati a partire bene, con il giusto approccio. Speriamo di non dover ricorrere all’ennesima reazione, come accaduto nelle partite contro Venezia e Brescia, ma di partire subito bene. È tutta la settimana che chiedo ai miei ragazzi di giocare per quattro quarti, perché tra un mese e mezzo tutti si saranno dimenticati della nostra bella reazione contro Brescia. Dovremo fare attenzione ai nostri avversari perché la Virtus verrà in casa nostra con la speranza di rimanere ancora in corsa per la Coppa Italia. Il nostro obiettivo, invece, è quello di tenerci il più lontano possibile dalla zona retrocessione. Non dobbiamo essere presuntuosi soltanto perché siamo bravi contro le grandi squadre, anche perché prima siamo costretti ad ottenere delle vittorie contro delle formazioni del nostro livello. Vogliamo migliorare noi stessi al fine di vincere queste partite, prima però dobbiamo vincere la battaglia contro noi stessi. Spero davvero che la nostra rabbia per la sconfitta con Brescia venga tramutata sul campo fin dal primo minuto di gioco, dal primo all’ultimo. Dobbiamo e vogliamo essere aggressivi per tutti i 40’, altrimenti rischiamo di diventare una squadra incompiuta e noi non vogliamo diventarlo. Questo contro la Virtus deve essere il nostro primo vero banco di prova, per noi stessi».

QUI BOLOGNA

E’ tornata a muoversi la classifica di Bologna, che dopo 4 sconfitte consecutive è riuscita a battere Cremona e fermare dopo più di un mese il digiuno in campionato. Occasione importante per inserire in squadra il nuovo acquisto Baldi Rossi, dopo lo sfortunato esordio contro Cremona (infortunio al mento dopo 2 minuti). Tutti a disposizione in casa bianconero, ad eccezione di Pajola, con Coach Ramagli che presenta così la fida di domenica: “Cantù è una squadra molto pericolosa, ricca di talento, che gioca una pallacanestro particolare ad alto ritmo. Amano molto gli isolamenti sia con gli esterni che con i lunghi. Giocano con un alto numero di possessi, anche con una ottima durezza difensiva. Sono meno incidenti in difesa quando iniziano a far fatica a segnare. È una squadra che facilmente arriva ai 90 punti segnati. Conosciamo bene le loro caratteristiche e sappiamo che qualità hanno. Una squadra di valore e di qualità, che gioca in modo particolare. Noi dovremo essere bravi ad essere equilibrati, limitare le palle perse ed essere convincenti a rimbalzo. Dovremo avere possessi intelligenti per cercare di abbassare il numero dei possessi generale: questo non significa camminare, sarà fondamentale il tempo della gara. Capire cosa fare nei primi secondi dell’azione e cosa fare al termine dell’azione”.

Al PalaBancoDesio si gioca domenica 10 dicembre alle ore 18.15, con diretta su Eurosport Player.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *