Scandone, ottimismo per il “caso Young”. Penalizzazione scongiurata?

In data odierna il presidente della Scandone Giuseppe Sampietro e l’amministratore delegato Gianandrea De Cesare hanno deposto alla procura federale, in merito al caso Patrick Young. Poco meno di due ore per analizzare e spiegare dettagliatamente le operazioni dell’acquisto dell’ex Olimpia Milano.

Trapelano segnali positivi. Da Roma, la troupe avellinese si ritiene soddisfatta dell’incontro odierno ed è convinta che ci possa essere un’ammenda per quanto successo e nulla di più. La Scandone non avrebbe dunque commesso illecito sportivo ma solo nel campo “amministrativo” (punibile con deferimento o inibizione). La palla passa al Tribunale Federale che in tempi brevi (inizio settimana prossima) dovrebbe pronunciarsi.

Intanto la Sidigas, dopo le 6 vittorie consecutive, è pronta a sfidare Pistoia nell’ultima giornata del girone di andata. Due punti fondamentali, che manterrebbero gli irpini al secondo posto in classifica, in scia dell’Armani Milano.