fbpx

Sassari vince la prima battaglia, Brindisi al tappeto.

Omar Thomas sassari vs Miroslav Todic brindisi Brindisi è stanca e Sassari ne approfitta, con il parziale di 20-3 nel secondo quarto, toglie ogni certezza all’Enel che sprofonda pian piano sotto i colpi dei padroni di casa. Thomas e C.Green protagonisti. Finisce 97-78

La cornice è quella dei playoff, il profumo è lo stesso e le squadre sanno che questa è la prima battaglia di una lunga guerra; la vince Sassari meritatmente, che aveva bisogno di un +9 per guadagnare il fattore campo nei quarti di finale e la truppa di Sacchetti chiude con  un +19.
Brindisi parte molto bene,gioca in maniera perimetrale con i suoi lunghi, bene Zerini e James e Sassari accusa il colpo, si innervosice in attacco, i piccoli Brindisi reggono bene i cambi e nonostante Sacchetti nel primo quarto faccia ruotare 9 uomini l’Enel guida agevolmente.
Sassari nel secondo quarto va sotto anche di 11 punti e sul 27-38 arriva la reazione; Sacchetti sceglie un quintetto basso, Brindisi non riesce ad adeguarsi e appena la Dinamo aggiusta le percentuali dalla lunga distanza arriva un parziale di 20-3 che chiude il secondo quarto sul 47-41, caratterizzato anche dai falli tecnici di Caleb Green e Campbell che hanno svoltato la partita soprattutto dal punto di vista dell’atteggiamento a favore dei padroni di casa.
Al ritorno in campo Sassari riparte con il quintetto piccolo con Thomas da 4 e sarà lui il vero MVP della contesa. L’ex di turno chiuderà con 21 punti e 12 rimbalzi, una doppia doppia, che mette in risalto i limiti di Brindisi nell’intensità di gioco nella seconda parte di gara, l’Enel nonostante un 6-0 iniziale nel terzo quarto affonda colpo sul colpo tando da spingere Bucchi a chiamare due time out in meno di un minuto; quando gli ospiti provano a metterla sul piano fisico, un redivivo Gordon aiuta egregiamente i padroni di casa, Dyson per l’Enel si fa vedere solo a partita finita e il conteggio dei rimbalzi (47-29) delinea come la fame di Sassari fosse maggiore.
A guidare la truppa di Sacchetti con il quintetto basso, ci ha pensato T.Diener con 11 assist e l’aggressività di M.Green che recupera 5 palloni, il finalizzatore poi è Caleb Green con i suoi 28 punti (8 dalla lunetta).
Per Brindisi James è un rebus nel primo quarto con i suoi 11 punti, ma chiude con 14 alla fine della gara, Lewis chiude con 21 punti con un passaggio pesante dalla lunga distanza che fa tremare Sassari, ma anche lui alla fine alza bandiera bianca, con l’Enel che paga a caro prezzo l’assenza di Snaer.

Sassari quarta e Brindisi quinta, aspettiamo le prossime battaglie.

I tabellini:

Sassari:
M.Green 6; C.Green 28; Devecchi 2; Chessa; Gordon 6; T.Diener 7+11ast; Sacchetti 6; D.Diener 18; Vanuzzo 3; Eze; Tessitori; Thomas 21+12 rmb

Brindisi:
James 14+12 rmb; Todic 12; Morciano; Formenti; Dyson 14; Lewis 21; Chiotti 2; Jurtom; Zerini 7; Umeh; Leggio; Campbell 6

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *