Sassari è la prima finalista della Supercoppa, battuta la resistenza di Cremona al supplementare

Il Banco di Sardegna Dinamo Sassari è la prima squadra semifinalista della Supercoppa Italiana 2019 targata Zurich Connect che si sta disputando al PalaFlorio di Bari.
Battuta dopo un tempo supplementare la Vanoli Cremona per 94-101.

La squadra allenata da Gianmarco Pozzecco ha passato 30 minuti e oltre rimanendo sempre dietro rispetto alla Vanoli. Ma nell’ultimo quarto, guidata da Spissu e McLean, ha messo la freccia, ha subito poi la rimonta orchestrata da Travis Diener, ma nel supplementare è riuscita a superare la resistenza lombarda grazie all’efficacia sotto canestro di Dwayne Evans e alla tripla di Michele Vitali che ha chiuso il match. In casa Vanoli non bastano i 25 punti di Matthew Tiby con 5/9 dall’arco, i 16 di Saunders e Diener. Pesa per la formazione di coach Romeo Sacchetti il differenziale a rimbalzo, quasi doppiato dagli isolani (27 a 50 con addirittura 24 rimbalzi offensivi Dinamo). Per Sassari sette giocatori in doppia cifra guidati dai 18 punti di Dwayne Evans (che sfiora la tripla doppia con 9 rimbalzi e 9 falli subiti) e i 16 di Marco Spissu con 6 rimbalzi e 7 assist.

Cronaca del match

Primo quarto sempre condotto dalla Vanoli che parte subito forte sul 7-0 dopo 2′. Matthew Tiby colpisce ripetutamente dall’arco, la regia di Travis Diener e l’esplosività Wesley Saunders aiutano la formazione di coach Sacchetti a portarsi sul massimo divario di +11 sul 20-9 dopo 7′. La prima frazione termina 21-16 a favore dei lombardi che perdono 0 palloni nel frangente a fronte di 6 perse della Dinamo che domina a rimbalzo 5 a 12 con 6 carambole offensive. Sassari però non molla mai durante i primi 10′, la coppia Spissu-McLean contribuisce a portare gli isolani a rimanere a contatto, 28-25 al 13′. Cremona perde il primo pallone del match dopo 14′, Michele Vitali e McLean danno per un attimo il -1 Dinamo, ma Jordan Matthews e Diener con un 7-0 ridanno alla Vanoli il +8 sul 39-31 dopo 16′. Match ad alto ritmo, Sassari riesce a impattare con Miro Bilan sul 46pari prima della tripla di Saunders che chiude il primo tempo sul 49-46 Cremona. 14 a 24 i rimbalzi a favore del Banco di Sardegna con ben 15 offensivi, la Dinamo tira 18/40 dal campo contro il 19/31 Vanoli. 0 recuperi per la Dinamo.
Secondo tempo e Tiby continua a punire dall’arco, per la Dinamo risponde Bilan sotto le plance per il -2 sul 58-56, poi Stojanovic propizia gli assist per Palmi e il solito Tiby, 62-56 al 26′. Prima Stojanovic, poi Palmi, fanno male alla difesa sassarese per il 69-62 al 28′, ma la Dinamo continua a rimanere a contatto grazie a Dwayne Evans e McLean, è 69-66 dopo 30′ di gioco. La tripla di Vitali e il sottomano di Evans portano il primo vantaggio di Sassari sul 69-71 a 8’45” dalla fine, time-out Sacchetti. Spissu, in collaborazione con McLean, prende per mano Sassari e prova a portarla in fuga sul 71-79 a 6’20”, altro time-out Sacchetti. Evans con due coppie di liberi dà il +10 Dinamo a 4’48”, ma si accende Travis Diener che con due triple porta la Vanoli sul -4, 79-83 a 3’45” dalla fine, time-out Pozzecco. Tiby porta avanti Cremona sul 86-84 a 1’51” dal termine, poi si entra nell’ultimo minuto di gioco sull’87 pari. Sassari commette infrazione di 24″, Cremona con Ruzzier perde palla, Spissu sbaglia l’entrata a canestro e gli fa eco in contropiede 1vs1 a tempo scaduto Diener. E’ tempo supplementare sull’87-87!
Prova la fuga Sassari sull’87-91, interrompe il gioco coach Sacchetti con il time-out. Ma Evans sotto canestro diventa efficace portando la Dinamo sul +9 a 3’08” sull’87-96. De Vico con la tripla cerca di riaprire un match che viene chiuso praticamente da Michele Vitali con il canestro dai 6.75 a 31″7 dalla sirena finale. 94-101 il finale.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata