fbpx

Sacco: “Partita disciplinata da parte nostra più del solito, ma non è bastato.”

Coach Giancarlo Sacco analizza nella sala stampa del PalaTaliercio la sconfitta della sua Carpegna Prosciutto Basket VL Pesaro per 98-92 arrivata contro i campioni d’Italia dell’Umana Reyer Venezia.

“Una partita disciplinata e più attenta rispetto alle solite. Siamo stati disciplinati in difesa anche se il punteggio è stato alto, ma giocavamo contro i campioni d’Italia, ci sta che il punteggio possa essere alto. L’hanno determinato tale parecchi contropiedi e giocate con pochi secondi e tempi brevissimi, quindi sono aumentaati anche i possessi. Disciplinati, ma quando potevamo pareggiare nella penultima azione le mie disposizioni non sono state seguite alla lettera dai giocatori, cosa che nelle tre azioni precedenti era andata benissimo. Bene la disciplina, ripeto, prestazione compatta in difesa dentro l’area nel chiudere qualche penetrazione e per contenere soprattutto la loro forza e statura fisica, ci aspettavamo che ci avrebbero attaccati in post basso dentro l’area il più possibile data l’assenza di Chapman che per noi poteva pesare.”

Il tecnico pesarese si concentra poi su alcune scelte arbitrali che fanno discutere. “C’è stato qualche fischio e non fischio che ci ha fatto arrabbiare nel finale con Venezia che cercava in tutti i modi di impedirci di far segnare tiri da tre punti. Era normale per tutti il fallo sul tiro da tre su quell’azione, non capisco perchè non hanno fischiato quel fallo una situazione tecnico-tattica e non è che ci sia tanto da argomentare. Questo ci è dispiaciuto, abbiamo lavorato abbastanza bene e abbiamo messo in difficoltà i campioni d’Italia. In due-tre momenti abbiamo preso anche l’inerzia della partita e in quei momenti ci sono state cose che ci hanno infastidito, e chi come noi è a zero punti in classifica non si può permettere di fare un discorso, non deve mai fare.”

Torna sulla prestazione dei suoi. “Però, ripeto, abbiamo giocato con disciplina, la squadra si è applicata alle direttive, eravamo senza un americano. Abbiamo fatto riposare Mussini per un problema che si stava presentando, preservandolo per la prossima partita decisiva con Trieste vista la gara di Pusica.”

Coach Sacco vede alla prossima partita contro Trieste, sfida tra le ultime due della classifica, per cercare di centrare la prima vittoria in campionato in vista del 2020. “Questa settimana sarà fondamentale per cercare di dare un’impronta più decisa alla squadra. Ci sarà naturalmente meno tolleranza da parte mia perchè quando subentri in situazioni del genere devi entrare con calma se no si rischia di fare disastri. Sono passate due-tre settimane, finito questo tour de force di allenamenti ed extra-allenamenti. Dobbiamo dare delle certezze nel nostro modo di stare in campo e delle regole più rigide sulle quali non ci sarà modo di transigere.”

Pubblicato da Radio Incontro Pesaro su Domenica 29 dicembre 2019