fbpx

Roma vuole ripartire dopo Varese, ma Avellino è in grande forma

Per il quint’ultimo turno del massimo campionato di A si affronteranno domani sera al PalaTiziano di Roma la Virtus Acea Roma contro la Sidigas Avellino. Sensazioni opposte per le due squadre dall’ultimo turno di campionato nel giorno di Pasquetta, dove i romani sono stati travolti nella seconda parte di gara dalla capolista Varese a Masnago, mentre gli avellinesi hanno colto una vittoria di grande prestigio in casa contro i campioni d’Italia della Montepaschi Siena.

A dare un occhiata alla classifica, comunque, la sconfitta di Varese non ha avuto ripercussioni così traumatiche per la squadra giallorossa, infatti Datome e compagni conservano sempre saldamente il terzo posto con quattro punti di vantaggio sulle inseguitrici di rango del calibro di Cantù, Siena e Milano, ed i punti di distacco dal secondo posto di Sassari sono sempre due in attesa del prossimo turno quando si dovrà andare a far visita ai cugini Diener. Una vittoria nella gara di domani, quindi, assumerebbe per i capitolini un doppio aspetto: quello di cancellare immediatamente il passo falso di Varese, e quello, perché no, di agganciare Sassari impegnata nella complicata trasferta di Reggio Emilia. Non sarà, comunque, una passeggiata per gli uomini di coach Marco Calvani vincere su una Sidigas in un momento di forma scintillante, reduce da ben sei successi nelle ultime sette gare. La formazione irpina, infatti, è lontana parente sia negli uomini, che nel gioco da quella che venne sconfitta nella gara di andata al PalaDelMauro dall’Acea lo scorso 9 Dicembre. Tra le tante facce nuove che sono state determinanti per l’ inversione di marcia dei biancoverdi in particolare ci sono quelle di coach Pancotto e quella del play sloveno Jaka Lakovic. Il play sloveno negli anni passati è stato diverse volte avversario delle compagini del presidente Toti in Eurolega (la massima competizione per club della quale la Virtus è lontano da due anni) , mentre il coach di Porto San Giorgio è un ex per aver guidato l’Adr Roma nella stagione 1999/2000. Pancotto nella gara di domani avvicenderà lo sfortunato Brandon Brown, infortunatosi alla mascella nella gara contro Siena ed operatosi, con il rientrante Linton Johnson, e proprio all’atleta e all’uomo Brown vanno le prime considerazioni durante la conferenza stampa della vigilia del coach marchigiano: “Il primo pensiero va a Brandon dopo l’operazione di ieri. Un pensiero ad un uomo che ci ha dato molto, sia caratterialmente, che come disponibilità ,che come qualità ed aiuto alla squadra. Venendo alla gara di domenica, prima di tutto vogliamo conquistare la salvezza, e per farlo dovremo avere più fame dei nostri avversari. Poi vogliamo continuare a giocare bene e, infine, continuare a lavorare con grande mentalità, per avere una solida base per il futuro. Tutto questo lo inserisco nel contesto di affrontare una della migliori squadre del campionato: una squadra ora terza, ma che dopo le partite contro di noi e a Sassari potrebbe essere proiettata vero il secondo posto”.  Come si evince dalle parole del coach in terra avellinese già si pensa al futuro per la costruzione della nuova squadra, ed alcune riconferme sarebbero molto gradite dall’ambiente e dai tifosi per evitare una nuova falsa partenza come accaduto in questa stagione. È indubbio che al tifo di fede Sidigas non dispiacerebbero le conferme di coach Pancotto, del guerriero bulgaro Ivanov, e della stella Lakovic, ma soprattutto per quest’ultimo bisognerà sotto stare a determinate dinamiche di mercato che si svilupperanno nei prossimi mesi. Il presente, comunque, vede un Avellino, ad un passo dalla salvezza matematica, e nessuno avrebbe pensato due mesi che i lupi avrebbero centrato l’obiettivo con ancora un discreto numero di gare da disputare in campionato, mentre la stessa matematica lascia una piccola porticina aperta per i play-off, dove l’ottavo posto è occupato da Venezia, che ha sei punti di vantaggio sui biancoverdi, ma ha perso lo scontro diretto dell’andata e dovrà far visita alla “Pancotto Band” nel penultimo turno di campionato.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *