Home Serie A Roma, quanta fatica! Cremona è battuta solo nel finale

Roma, quanta fatica! Cremona è battuta solo nel finale

0

Mbakwe Trevor RomaRoma raccoglie la terza vittoria di fila battendo Cremona 85 a 80 e sale a quota 28 in classifica, a braccetto di Sassari, vittoriosa ieri ad Avellino. Cremona invece rimane impelagata in piena zona retrocessione ma esce dal PalaTiziano con la consapevolezza di potersi giocare egregiamente le sue chances salvezza, nonostante le dirette concorrenti abbiano tutte conseguito una vittoria (Montegranaro a Varese, Pesaro su Pistoia). La Virtus riesce a farla propria solo nell’ultimo quarto, effettuando il decisivo sorpasso a 3′ dalla fine grazie a due liberi di Baron. La difesa (Cremona è costretta a soli 8 punti negli ultimi 5′) e le triple mortifere di Goss e Mayo sono le chiavi del successo capitono. Cremona, dal canto suo, riesce davvero ad impensierire gli avversari quando tira con oltre il 50% dal campo per oltre tre quarti trovando in Jackson il suo primo terminale offensivo e dai cosiddetti comprimari energie importanti (su tutti Marchetti con 7 punti e 6 assist).

MVP: Josh Mayo. Va a fasi alterne ma nel finale è decisivo. Per lui 20 punti e 3 assist all’esordio casalingo.

JacksonIL TABELLINO
ACEA VIRTUS ROMA – VANOLI CREMONA 85-80 (26-19, 14-24, 21-23, 24-14)
Acea Virtus Roma: Goss 15, Jones 8, Tonolli n.e., Righetti n.e., D’Ercole, Hosley 11, Mayo 20, Di Gristosomo n.e., Baron 8, Szewczyk 5, Moraschini, Mbakwe 18. Coach: Luca Dalmonte.
Tiri da due: 23/41, 56%
Tiri da tre: 7/21, 33%
Tiri liberi: 18/18, 100%
Rimbalzi: 32
Palle recuperate/perse: 14/14
Punti quintetto/panchina: 72/13
Tiri 2^ opportunità: 18
Punti in area: 38

Vanoli Cremona: Chase 9, Zavackas 5, Marchetti 7, Jackson 17, Ariazzi n.e., Spralja 9, Johnson 3, Rossi n.e., Frigerio n.e., Kelly 10, Rich 11, Ndoja 9. Coach: Cesare Pancotto.
Tiri da due: 20/36, 56%
Tiri da tre: 9/20, 45%
Tiri liberi: 13/15, 87%
Rimbalzi: 27
Palle recuperate/perse: 4/20
Punti quintetto/panchina: 36/44
Tiri 2^ opportunità: 8
Punti in area: 32

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

 

Roma raccoglie la terza vittoria di fila battendo Cremona

85 a 80 e sale a quota 28 in classifica, a braccetto di

Sassari, vittoriosa ieri ad Avellino. Cremona rimane

impelagata in piena zona retrocessione ma esce dal

PalaTiziano con la consapevolezza di potersi giocare

egregiamente le sue chances salvezza, nonostante le

dirette concorrenti abbiano tutte conseguito una vittoria

(Montegranaro a Varese, Pesaro su Pistoia). La Virtus

riesce a farla propria solo nell’ultimo quarto,

effettuando il decisivo sorpasso a 3′ dalla fine grazie a

due liberi di Baron. La difesa (Cremona è costretta a soli

8 punti negli ultimi 5′) e le triple mortifere di Goss e

Mayo sono le chiavi del successo capitono. Cremona, dal

canto suo, tira con oltre il 50% dal campo per oltre tre

quarti trovando in Jackson il suo primo terminale

offensivo e dai cosiddetti comprimari energie importanti

(su tutti Marchetti con 7 punti e 6 assist).

MVP: Josh Mayo. Va a fasi alterne ma nel finale è

decisivo. Per lui 20 punti e 3 assist all’esordio

casalingo.

ACEA VIRTUS ROMA – VANOLI CREMONA 85-80 (26-19, 14-24, 21

-23, 24-14)
Acea Virtus Roma: Goss 15, Jones 8, Tonolli n.e., Righetti

n.e., D’Ercole, Hosley 11, Mayo 20, Di Gristosomo n.e.,

Baron 8, Szewczyk 5, Moraschini, Mbakwe 18. Coach: Luca

Dalmonte.
Tiri da due: 23/41, 56%
Tiri da tre: 7/21, 33%
Tiri liberi: 18/18, 100%
Rimbalzi: 32
Palle recuperate/perse: 14/14
Punti quintetto/panchina: 72/13
Tiri 2^ opportunità: 18
Punti in area: 38

Vanoli Cremona: Chase 9, Zavackas 5, Marchetti 7, Jackson

17, Ariazzi n.e., Spralja 9, Johnson 3, Rossi n.e.,

Frigerio n.e., Kelly 10, Rich 11, Ndoja 9. Coach: Cesare

Pancotto.
Tiri da due: 20/36, 56%
Tiri da tre: 9/20, 45%
Tiri liberi: 13/15, 87%
Rimbalzi: 27
Palle recuperate/perse: 4/20
Punti quintetto/panchina: 36/44
Tiri 2^ opportunità: 8
Punti in area: 32

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata