Roma, parla Bobby Jones: “Roma è entrata nel mio cuore. Non ci poniamo limiti”

David Chiotti Brindisi vs Bobby Jones RomaPer Bobby Jones la prossima sarà la terza stagione alla Virtus Acea e la quinta in generale nel campionato di Serie A italiano. Dai 7.6 punti della prima stagione agli 11.4 della seconda annata, per Jones aumentano le responsabilità in una squadra che lo vedrà come uno dei grandi veterani. “E’ la mia terza stagione a Roma – ha dichiarato il giocatore al canale youtube del club capitolino -. Ovviamente sappiamo tutti che è una città magnifica storica e con molte attrazioni turistiche visitate da molte persone ogni anno. Sono molto contento e fortunato ad aver avuto l’opportunità di tornare ancora. Penso che Roma sia entrata nel mio cuore, anno dopo anno ho conosciuto quartieri e persone nuove. Ho un rapporto fantastico con la città, i tifosi e gli abitanti.”

Aspettative per la stagione?“Non ho ancora delle aspettative precise, siamo ancora in pre-season – prosegue l’ex Pistoia -. Ovviamente tutti noi vogliamo raggiungere i playoff e andare avanti, questo è ovvio. Quando la stagione inizierà e le prime partite saranno giocate avrò una lista di obiettivi più chiari per la squadra, per adesso stiamo provando a trovare la chimica giusta, imparando a conoscerci e a giocare di squadra. Se riuscissimo a farlo quanto prima non ci saranno limiti per il potenziale della squadra in questa stagione.”

Cosa ne pensi dei tuoi compagni di squadra?“La squadra di quest’anno è diversa da quella dell’anno scorso e dalla squadra di due anni fa. Adesso sono il veterano del gruppo e molti dei nostri ragazzi hanno appena concluso il college e devono imparare lo stile del basket europeo, ci vorrà del tempo. E’ da diversi anni che sono qui e ci è voluto del tempo anche per me per abituarmi e ci sto ancora lavorando, quindi non mi aspetto che siamo completamente pronti dopo un mese, ma posso dire che al di fuori del parquet i ragazzi sono bravi e molti di loro si conoscono avendo giocato da avversari al college. Conosco Gibson, viene anche lui da Los Angeles. Come ho detto stiamo iniziando a conoscerci ma credo che ognuno di noi sia felice del tempo passato insieme, ci apprezziamo e questo è importante al di fuori del parquet con la speranza che possa esserlo altrettanto anche all’interno del campo da gioco.”

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *