Home Serie A Rodriguez e la folgore di Vlado Micov, Milano vince in casa della Reyer 70-71

Rodriguez e la folgore di Vlado Micov, Milano vince in casa della Reyer 70-71

0

Per la 13ma giornata del campionato di LBA Legabasket Serie A l’A|X Armani Exchange Olimpia Milano sbanca il PalaTaliercio di Mestre per 70-71 battendo l’Umana Reyer Venezia.

È il primo stop casalingo in campionato per gli oro-granata campioni d’Italia di coach Walter De Raffaele che vedono sempre più allontanarsi il traguardo delle Final Eight di Coppa Italia con un record di 5-7. A decidere il match la tripla, la folgore di Vladimir Vlado Micov a 4″3 dalla fine.

Milano con determinazione, guidata dal talento infinito de “El Chacho” Sergio Rodriguez si mette alle spalle la sconfitta di EuroLeague con l’Asvel e si prepara al doppio impegno con Real Madrid e Valencia. Per Venezia grandi rimpianti sulla coppia di liberi sbagliati da Michael Bramos a 28”8 dalla fine sul +2 veneziano che potevano chiudere il match, non bastano Daye e Watt.

Cronaca del match

In un PalaTaliercio sold-out la Reyer parte bene guidata dalla coppia Watt-Bramos per il 9-4 dopo 5′. Due bombe di Roll fanno mettere il naso avanti all’Olimpia, Bramos e De Nicolao rispondono prontamente per l’Umana Reyer sul 15-12 dopo 8′. Viene sanzionato De Nicolao con un antisportivo su Rodriguez, Venezia ritorna sopra di 5 con Daye e Tonut ma “El Chacho” Rodriguez con immenso talento piazza due triple per il vantaggio biancorosso dopo i primi 10′ (10 punti personali nel primo quarto), è 19-20 dopo il primo quarto. Prevalgono gli attacchi e Venezia, nonostante cerchi di scappare, Milano risponde colpo su colpo con le triple di Micov e Roll, 26-28 al 14′, time-out De Raffaele. È un match bello e vibrante con continui sorpassi e controsorpassi con gran giocate: Cinciarini da una parte, De Nicolao dall’altra, svettano con regia e garra, ma Bramos con due triple consecutive dall’angolo riporta avanti Venezia sul 39-38. Primo tempo che si chiude 41-41 con proteste milanesi per un presunto antisportivo di Chappell nel finale di periodo.
Si rientra in campo e Luis Scola porta letteralmente a scuola gli avversari, è 45-50 al 24′. Gli alley-oop milanesi con Tarczewski finalizzatore creano problemi alla Reyer, 50-57 dopo 28′, Daye prova a ridurre il gap ma è l’Olimpia con i liberi di Rodriguez a chiudere avanti il terzo periodo sul 54-59. Ultimo quarto, Venezia con la tripla di Stone e il gancio di Watt ribalta il match, 60-59 a 7’03” dalla fine, time-out Milano. La Reyer spreca diverse occasioni per allungare nonostante una solida difesa, ma Brooks in retroguardia e Tarczewski ridanno ossigeno a Milano, 60-61 a 4’45” dalla fine. Antisportivo a Rodriguez su De Nicolao che sbaglia i liberi, ma Daye piazza due triple: la prima del 63-61 a 4’20”, poi rispondendo al canestro del Chacho per la bomba che porta Venezia sul 68-65 a 1’39” dalla fine, time-out Olimpia Milano. Daye sbaglia il canestro dell’allungo, ci pensa ancora Rodriguez con la tripla a impattare il match a quota 68 a 49”4, time-out De Raffaele. Ultimo minuto da infarti continui: Watt con la schiacciata dà il 70-68, Brooks sbaglia i liberi per impattare, poi Bramos quelli della vittoria veneziana a 22″5 che peseranno e non poco. Ci pensa il professore Vladimir Micov a 4”3 a segnare la tripla decisiva su assist di Rodriguez. Dopo il time-out di De Raffaele, la Reyer non riesce nemmeno a tirare con la difesa biancorossa a chiudere su Daye e Stone. Finisce 70-71.

MVP BasketItaly.it: Sergio Rodriguez.

Umana Reyer Venezia – A|X Armani Exchange Olimpia Milano 70-71 (19-20; 41-41; 54-59)

Venezia: Stone 3, Bramos 15, Tonut 5, Daye 17, De Nicolao 3, Filloy 4, Vidmar 2, Chappell 7, Mazzola, Pellegrino ne, Cerella ne, Watt 14. Coach: Walter De Raffaele.

Milano: Della Valle, Micov 11, Biligha 1, Gudaitis 2, Moraschini, Roll 11, Rodriguez 19, Tarczewski 9, Cinciarini 5, Burns, Brooks 2, Scola 11. Coach: Ettore Messina.

Arbitri: Carmelo Paternicò, Tolga Sahin e Giulio Pepponi.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata