Reyer Venezia, il pre-partita di Recalcati: “Attenzione a Caserta, non sottovalutiamoli.”

Coach Carlo Recalcati (Venezia)
Consueta conferenza stampa pre-partita di coach Carlo Recalcati. L’Umana Reyer Venezia si prepara ad affrontare il posticipo della 23a giornata, 8a di ritorno, al PalaMaggiò di Caserta in casa della Juve Pasta Reggia Caserta (Domenica 22 Marzo ore 20:30, diretta televisiva su Rai Sport 1).
 
 
L’allenatore oro-granata inizia parlando sulla situazione infortuni della squadra: “Siamo allo stesso bollettino medico di settimana scorsa, salvo eccezioni da qui alla partita. Tutti hanno lavorato con continuità, compreso Goss che ancora non riesce a svolgere un allenamento intero ma perché con lui vogliamo procedere per gradi, conto di averlo con più minuti rispetto a settimana scorsa. Al momento sceglierei gli stessi 7 stranieri visti contro Bologna e Pistoia.”
La settimana di arrivo al match e il momento attuale da secondi solitari in graduatoria: “Arriviamo al match in condizioni fisiche buone e altrettanto di spirito e convinzione, stiamo vivendo bene questo momento. Siamo molto concentrati su questa parte del campionato dove magari si potrebbe abbassare la guardia dato le nostre vittorie precedenti e le avversarie non di prima fascia, ma ci sono motivazioni giuste. Stiamo pensando più a noi stessi, a migliorare le nostre cose acquisendo la giusta padronanza tra attacco e difesa.”
 
Gli avversari: “Li rispettiamo, Caserta con l’arrivo di Domercant ha cambiato passo e ha scosso la loro classifica anche se recentemente hanno perso in casa con Capo d’Orlando, ma loro continuano a tenere accesa la speranza di salvarsi. Non vogliamo pensare sia una partita facile, hanno qualità e il PalaMaggiò sa essere un campo caldo nel sostenere la propria squadra. Finiremo la preparazione puntando sulle caratteristiche loro di squadra e individuali, ma soprattutto pensando alla nostra crescita e non alla caratura dell’avversario. Due punti in classifica valgono due sia contro la prima che contro l’ultima.”
Rischio testa-coda? “Sono dati dalle loro qualità: Ivanov in un 1° tempo contro Bologna ha messo 27 punti, Domercant ha esperienza internazionale, Moore ha fatto bene a Cantù, Mordente in campo mette carattere e orgoglio quanto Michelori, Antonutti e Scott da n°4 sono pericolosi nel tiro da tre. Loro questo mettono in campo, dipenderà da noi come fermarli variando tatticamente a seconda dell’andamento della partita e dei quintetti, se no sono capaci di performance di alto livello e diventano temibili.” 
Per Caserta potrebbe essere quella contro Venezia un match da ultima spiaggia: “Non hanno un calendario facile, dopo noi incontrano tutte le prime in classifica in casa, dipende da loro. Più si avvicina la fine, più hanno bisogno di vincere. Per quello non ci aspettiamo un’avversaria rassegnata, ma con voglia di rivincita e l’hanno dimostrato a Cantù non dando mai l’impressione di mollare. Da domenica loro devono sovvertire il trend negativo per pensare di salvarsi con un campo che saprà supportarli.”
Guardare i risultati delle avversarie dirette. “Lo faremo dopo la nostra partita. Ci ha fatto piacere il risultato di Reggio a Roma come avevo detto quanto la vittoria di Pistoia con Trento, noi l’abbiamo già affrontata e battuta, così Pistoia avrà la giusta determinazione per affrontare le nostre dirette concorrenti per centrare l’obiettivo play-off. Ma non bisogna fare calcoli e contare sulle altre squadre, ben venga se arriveranno risultati favorevoli, prima bisogna guardare a noi stessi facendo il nostro compito.”
 

Reyer - Cremona: Tomas Ress

Tomas Ress è pronto per la seconda trasferta consecutiva della ‘sua’ Reyer. “Da Pistoia a Caserta, non è mai facile giocare in trasferta. In Toscana abbiamo subito tanto nel primo quarto, ma siamo rimasti composti e abbiamo cominciato a difendere meglio: quella è stata la differenza dato che li abbiamo tenuto poi a punteggi bassi negli altri tre quarti e l’abbiamo portata a casa. Contro Caserta andremo al PalaMaggiò, ambiente diverso e palestra storica, loro sono ultimi in classifica ma questo non vuol dire che sono già retrocessi, sarà una partita pericolosa dato che daranno tutto.”
I rischi della partita: “Quelli soliti, non bisogna sottovalutarli. Siamo secondi e loro ultimi ma non bisogna guardare questo. Hanno tante qualità come Ivanov, grosso che può giocare da fuori e dentro, Domercant lo conosco bene, Michele Vitali, Mordente, Michelori e altri.. Sarà importante partire bene, non subire come a Pistoia, bisogna cercare di mettere lo cose in chiaro subito.”
Il confronto indiretto con le avversarie dirette: “Abbiamo qualche punto di vantaggio su Sassari e Reggio, vogliamo conservare il secondo posto. Vincere in trasferta è sempre importante, conta tanto, andremo a Caserta con la giusta mentalità per fare la nostra partita e portarcela a casa. Ovvio che guarderemo ai risultati degli altri, abbiamo perso i due scontri diretti in casa con Reggio e Sassari e dovremo andare in casa loro, cerchiamo l’aiuto delle altre squadre però sarà più importante guardare a noi e al nostro rendimento, poi i conti si faranno alla fine.”
 
© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *