Home Serie A Reyer Venezia al lavoro ad Alleghe in vista dei primi impegni pre-campionato.

Reyer Venezia al lavoro ad Alleghe in vista dei primi impegni pre-campionato.

0

L'immagine può contenere: 3 persone, persone che praticano sport, campo da basket e scarpe

Messi alle spalle il raduno del 20 Agosto al PalaTaliercio con il media-day e quindi la prima settimana di lavoro, l’Umana Reyer Venezia continua ad Alleghe il ritiro con la preparazione tecnico-tattica che porterà ai primi impegni del pre-campionato con il debutto stagionale al Torneo di Lignano Sabbiadoro in Friuli nella semifinale contro Forlì venerdì 31 Agosto. Gli oro-granata nell’alto agordino però sono stati “accolti” da cielo plumbeo, nubi basse e piogge con temperature oscillanti tra 15 e 17 gradi: ciò ha costretto la squadra e il preparatore fisico Renzo Colombini a rinunciare alla seduta all’aperto a Boscoverde con lavoro nella palestra Fontana di Caprile, trovando nella solo giornata odierna un clima ideale per un bagno di recupero nel Lago di Alleghe.

https://twitter.com/REYER1872/status/1034001259731333120

Nella palestra, Haynes e compagni hanno richiamato quasi un centinaio di tifosi reyerini che nel week-end hanno assistito agli allenamenti. Primi schemi e prime partitelle per il gruppo di giocatori tra cui Julyan Stone, atterrato a Venezia martedì e pronto a calarsi nella sua terza avventura oro-granata dopo aver trascorso la stagione scorsa tra l’NBA con i Charlotte Hornets e la G-League con i Greensboro Swarm.

Gli unici assenti a partecipare al ritiro sono ovviamente Paul Biligha e Stefano Tonut che domenica 26 si sono trasferiti a Pinzolo nel Trentino per il raduno della Nazionale in vista del doppio impegno nelle qualificazioni al Mondiale 2019 contro Polonia (14 Settembre al PalaDozza di Bologna) e Ungheria (17 Settembre a Debrecen) con i due reyerini che rientreranno alla base il 19 Settembre, con Tonut in aumento di quotazione per un posto fino al termine della finestra riservata alle Nazionali date le rinunce di coach Romeo Sacchetti a Amedeo Della Valle e Michele Vitali (si aggregherà solo il 9 Settembre). Se l’assenza di Tonut poco incide sugli allenamenti dell’Umana Reyer per i tanti giocatori a coprire il suo ruolo, quella di Biligha ha spinto la Reyer ad aggregare il pivot Matteo Canavesi, reduce nella stagione scorsa dall’eperienza vissuta tra Brindisi e Oleggio; il 32enne nativo di Gallarate sarà utille a coach Walter De Raffaele per tenere alta l’intensità sotto-canestro.

Intanto in ritiro, dove sono previsti per oggi gli arrivi del team-manager Mauro Sartori e del Presidente/Direttore Sportivo Federico Casarin, verrà comunicata la scelta del nuovo capitano con il ballottaggio tra Michael Bramos e Marquez Haynes. “La scelta è già stata presa, andrà solo comunicata al gruppo. Uno sarà capitano e l’altro vice.” lo riferì Casarin una settimana fa al media-day e proprio prima del raduno, aveva convocato individualmente i due americani nel suo ufficio.