Renzi e Dinamo Sassari, l’incontro che ha diviso i tifosi

Matteo Renzi, presidente del consiglio italiano, ha fatto tappa quest’oggi a Sassari, in virtù del suo tour nella penisola legato al prossimo referendum costituzionale: l’occasione ha permesso alla squadra sarda di consegnare una maglietta celebrativa dedicata al premier, un simbolo legato allo scudetto vinto due stagioni fa.
Proprio al termine del campionato 2014 2015, dove Sassari vinse tutti i trofei nazionali, Renzi invitò con un tweet sul proprio profilo, la squadra Sarda ad incontrarlo a palazzo Chigi; un rendez vous che per diverse ragioni non si è mai concretizzato e che ha visto il suo epilogo in data odierna.

La foto, presente su diverse pagine Facebook, che ritrae i giocatori della Dinamo sul palco dedicato al comizio di Renzi e che ha indispettito alcuni tifosi.
La foto, presente su diverse pagine Facebook, che ritrae i giocatori della Dinamo sul palco dedicato al comizio di Renzi

Un omaggio che però non ha reso felici una parte dei tifosi Sassaresi, che non condividono la scelta della società di presenziare su un palco dedicato ad un evento propagandistico e non istituzionale, con la conseguente strumentalizzazione del gesto; naturalmente ad amplificare l’eco di questa vicenda sono stati i social network, con le pagine Facebook dei tifosi e quella societaria, inondate di commenti, negativi e non, sull’accaduto.
Non è mancata a seguire del comunicato societario che ha reso pubblico l’incontro, un post del presidente Sardara, che ha spiegato il perché di questa scelta e di come la Dinamo, non sia legata in alcun modo alla politica, ponendo l’accento sulle foto pubblicate su sito e social network societari, che al contrario di altre apparse in rete, non ritraevano nessun simbolo propagandistico.

La foto del comunicato della Dinamo Sassari
La foto del comunicato della Dinamo Sassari

Anche in questo caso i commenti dei tifosi non sono mancati, con una divisione netta delle parti, con lo stesso Sardara molto coinvolto nelle discussioni e pronto a cercare di rispondere sui vari commenti degli utenti, per spiegare nel dettaglio le ragioni e i motivi per cui la scelta, non deve essere strumentalizzata o legata a ragioni di carattere politico.
Una situazione particolare, che però mette in risalto l’intelligenza di diversi tifosi, quelli che al di là delle scelte societarie, giuste o sbagliate che siano, hanno organizzato per la prossima gara interna della Dinamo, una coreografia che coinvolgerà tutto il PalaSerradimigni, cercando di riportare l’attenzione di tutti i supporters biancoblu verso il tifo per la squadra e non verso questioni extracestistiche, che purtroppo sempre di più caratterizzano il basket moderno.

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *