Reggio Emilia supera Brindisi e si avvicina alla salvezza, Banks non basta ai biancazzurri

Dopo lo scontro diretto vinto domenica scorsa in casa di Pistoia, Reggio Emilia oggi incastra un altro importante pezzo nel puzzle chiamato salvezza: davanti al pubblico amico del PalaBigi la squadra di coach Pillastrini supera la più rodata Brindisi per 8276 a tre mesi dall’ultimo successo casalingo. Ora i reggiani si trovano al 13º posto con quattro punti di margine dall’Oriora, mentre l’Happy Casa pur rimanendo saldamente in zona playoff (5ª) vede ridursi il vantaggio sulle inseguitrici.

La Grissin Bon manda tre giocatori in doppia cifra: top scorer Allen con 20 punti, seguito dal debuttante JohnsonOdom con 14 (solo tribuna per l’ultimo arrivato Poirier) e da Aguilar (8 rimbalzi) e Mussini a quota 11; positiva anche la prova del play Dixon con 8 assist. Se Brindisi è rimasta in partita fino a pochi minuti dal termine deve ringraziare soprattutto Banks (25 punti, 29 di valutazione) e Rush (12) oltre a Wojciechowski (16).

LA PARTITA. Reggio Emilia indirizza subito il match sui binari biancorossi nel primo quarto, chiuso avanti di 10 (2212). Arrivata sul +12 (massimo vantaggio), la Reggiana subisce il rientro dell’Happy Casa trascinata da Banks: con 30 punti nel secondo parziale i viaggianti si portano all’intervallo con solamente due lunghezze da recuperare (4442). Al rientro dagli spogliatoi la Grissin Bon trova in JohnsonOdom il giocatore sul quale fare affidamento mentre la difesa dell’area di Aguilar e Cervi funziona egregiamente: +11 (60-49) al 26′. Brindisi riparte con un 82 di parziale che avvicina le squadre alla terza sirena (6460). Nell’ultimo quarto Banks tiene in apprensione la difesa emiliana con 5 punti consecutivi fino al gioco da tre punti di Mussini che manda i titoli di coda al 39′ (8272). Negli ultimi 60″ i biancazzurri recuperano 4 lunghezze ma non vanno oltre.

 

Il tabellino

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – HAPPY CASA BRINDISI 82-76 (22-12, 44-42, 54-60)
REGGIO EMILIA: Mussini 11, Allen 20, Dixon 9, Candi, Aguilar 11, Gaspardo 7, Vigori ne, Johnson-Odom 14, Cervi 8, Ortner 2, Llompart, De Vico. Allenatore: Stefano Pillastrini.
BRINDISI: Banks 25, Rush 12, Gaffney 4, Zanelli 6, Orlandino ne, Moraschini 2, Clark 3, Cazzolato ne, Wojciechowski 16, Chappell 7, Taddeo ne, Brown 5. Allenatore: Francesco Vitucci.