Reggio Emilia si rilancia, l’ex Markoishvili non perdona Cantù

Pochi giorni dopo aver festeggiato la qualificazione alle Top16 di Eurocup con la prestigiosa vittoria sul Bayern Monaco, la Grissin Bon si ripete in campionato piegando Cantù nell’anticipo della 13ª giornata di Serie A. Spiccano la doppia doppia di Julian Wright (15 punti e 10 assist, ma anche 6 rimbalzi e 4 recuperi) e i 19 punti dell’ex Markoishvili. Cantù trova la terza sconfitta nelle ultime cinque gare, senza poter contare sui punti dalla panchina: Burns (20+10) è encomiabile nel pitturato, ma non basta.

L’avvio di gara è tutto di Cantù, l’asse Culpepper-Crosariol funziona a meraviglia e dopo cinque minuti c’è il netto 0-15. La Grissin Bon cresce con lo scorrere del cronometro: Julian Wright è in odore di cessione al Galatasaray ma si rende protagonista per la rimonta reggiana, con Markoishvili (grande ex) e Della Valle che si caricano la squadra sulle spalle fino a ribaltare completamente l’inerzia del match, 31-20 al 15′. Al rientro dall’intervallo lungo Reggio Emilia tocca il +14 (51-37 con la tripla di James White), ma Cantù resta in partita con un soldio Burns sotto le plance e con il break di 7-0 firmato Chappell (58-54 al 29′). Reynolds e Chris Wright scacciano ogni paura e la Grissin Bon torna a +10 e gestisce bene il vantaggio anche nell’ultimo quarto. Finisce 86-80 fra l’esultanza del pubblico di casa.

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – RED OCTOBER CANTÙ 86-80 (15-18, 42-35, 64-56)
REGGIO EMILIA: Mussini, J. Wright 15, Bonacini ne, Candi 5, Della Valle 17, White 3, Reynolds 12, Markoishvili 19, C. Wright 10, De Vico 5. All. Menetti.
CANTÙ: Smith 19, Culpepper 18, Pappalardo ne, Cournooh 3, Parrillo, Tassone ne, Crosariol 8, Maspero ne, Raucci ne, Chappell 10, Burns 20, Thomas 2. All. Sodini.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *