Reggio Emilia ad una vittoria dal Tricolore, Sassari cade ancora al PalaBigi

andrea cinciarini, reggio emilia La Grissin Bon Reggio Emilia si aggiudica la quinta gara di finale playoff superando Sassari con il punteggio di 71-67. Gli uomini di coach Menetti sfoderano una prestazione tutto cuore e si portano sul 3-2 nella serie; per la Dinamo tanti rimpianti dopo aver rimontato 12 punti, al PalaSerradimigni mercoledì sera non saranno ammessi altri errori.

I padroni di casa devono subito fare a meno di Darjus Lavrinovic, fermato dopo appena quattro minuti sul parquet per i soliti problemi muscolari che già lo avevano condizionato nella semifinale contro Venezia. Il fattore Palabigi è però dalla parte della Grissin Bon, che colpisce a più riprese dall’arco e al 13′ vola sul 27-15. Sassari tarda a reagire, sbaglia tutto dalla distanza (0/12 da tre all’intervallo) e trova punti vitali grazie alla serata di grazia di Shane Lawal. In avvio di ripresa la Dinamo torna prepotentemente in partita, con un break di 8-0 in quattro minuti sorpassa sul 38-39. La tripla del grande ex Drake Diener ridà ossigeno e entusiasmo a Reggio Emilia, che alla mezz’ora è nuovamente a +7, ma il 2+1 di Sanders e il successivo tecnico a Menetti riportano il match in equilibrio. L’ultimo quarto è intensissimo fino alla sirena finale: la Grissin Bon prende il largo, l’alley oop Cinciarini-Cervi a 3’30 dalla sirena firma il 63-57. Nel momento di maggiore difficoltà Sassari trova le bombe di Sosa e Sanders (le prime della serata) e impatta sul 63 pari. Silins e Cinciarini sono glaciali dalla lunetta, così come Dyson, che fallisce però il tiro del pareggio a dieci secondi dal termine. Reggio fa festa davanti ai propri tifosi, ora ha il match point per conquistare il Tricolore.

 

MVP BasketItaly.it: Shane Lawal 17 punti, 6/7 da due, 21 rimbalzi, 5 falli subiti, 40 valutazione. Il lungo del Banco trascina i suoi per lunghi tratti, ma non riesce a dare qualcosa in più nei momenti chiave del match. Senza un avversario importante come Lavrinovic, banchetta nell’area pitturata emiliana e mette a referto un numero record di rimbalzi (21).

 

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 71-67 (18-15, 38-31, 52-51)
REGGIO EMILIA: Cinciarini 9 (1-8 1-4), Kaukenas 10 (3-4 1-4), Silins 14 (2-3 3-7), Polonara 13 (3-4 1-5), Chikoko 4 (2-4); Della Valle 10 (2-2 1-4), Diener 3 (0-2 1-1) Lavrinovic 2 (1-1 0-2), Cervi 6 (2-3). Ne Rovatti, Stefanini, Pini. All. Menetti.
SASSARI: Logan 2 (1-4 0-3), Dyson 12 (4-9 0-5), Sanders 19 (8-14 1-6), Kadji 2 (1-1 0-2), Lawal 17 (6-7); Sosa 9 (3-5 1-2), Formenti (0-2 da tre), Devecchi (0-2 da tre), Sacchetti (0-2 0-1), Brooks 6 (3-3 0-2). Ne Chessa, Vanuzzo. All. Sacchetti.
Note – Tiri da 2: R 16-31, S 26-45;
tiri da 3: R 8-27, S 2-25;
tiri liberi: R 15-21, S 9-12.
Rimbalzi: R 37 (10 off, 10 Polonara), S 43 (16 off, 21 Lawal).
Palle perse: R 16 (Cervi 5), S 15 (Sosa 4);
Palle recuperate: R 6, S 8.
Assist: R 13 (Cinciarini 5), S 11. 5 falli: Logan.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata

 

 

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *