Home Serie A Reggio Emilia ad una vittoria dal Tricolore, Sassari cade ancora al PalaBigi

Reggio Emilia ad una vittoria dal Tricolore, Sassari cade ancora al PalaBigi

0

andrea cinciarini, reggio emilia La Grissin Bon Reggio Emilia si aggiudica la quinta gara di finale playoff superando Sassari con il punteggio di 71-67. Gli uomini di coach Menetti sfoderano una prestazione tutto cuore e si portano sul 3-2 nella serie; per la Dinamo tanti rimpianti dopo aver rimontato 12 punti, al PalaSerradimigni mercoledì sera non saranno ammessi altri errori.

I padroni di casa devono subito fare a meno di Darjus Lavrinovic, fermato dopo appena quattro minuti sul parquet per i soliti problemi muscolari che già lo avevano condizionato nella semifinale contro Venezia. Il fattore Palabigi è però dalla parte della Grissin Bon, che colpisce a più riprese dall’arco e al 13′ vola sul 27-15. Sassari tarda a reagire, sbaglia tutto dalla distanza (0/12 da tre all’intervallo) e trova punti vitali grazie alla serata di grazia di Shane Lawal. In avvio di ripresa la Dinamo torna prepotentemente in partita, con un break di 8-0 in quattro minuti sorpassa sul 38-39. La tripla del grande ex Drake Diener ridà ossigeno e entusiasmo a Reggio Emilia, che alla mezz’ora è nuovamente a +7, ma il 2+1 di Sanders e il successivo tecnico a Menetti riportano il match in equilibrio. L’ultimo quarto è intensissimo fino alla sirena finale: la Grissin Bon prende il largo, l’alley oop Cinciarini-Cervi a 3’30 dalla sirena firma il 63-57. Nel momento di maggiore difficoltà Sassari trova le bombe di Sosa e Sanders (le prime della serata) e impatta sul 63 pari. Silins e Cinciarini sono glaciali dalla lunetta, così come Dyson, che fallisce però il tiro del pareggio a dieci secondi dal termine. Reggio fa festa davanti ai propri tifosi, ora ha il match point per conquistare il Tricolore.

 

MVP BasketItaly.it: Shane Lawal 17 punti, 6/7 da due, 21 rimbalzi, 5 falli subiti, 40 valutazione. Il lungo del Banco trascina i suoi per lunghi tratti, ma non riesce a dare qualcosa in più nei momenti chiave del match. Senza un avversario importante come Lavrinovic, banchetta nell’area pitturata emiliana e mette a referto un numero record di rimbalzi (21).

 

GRISSIN BON REGGIO EMILIA – BANCO DI SARDEGNA SASSARI 71-67 (18-15, 38-31, 52-51)
REGGIO EMILIA: Cinciarini 9 (1-8 1-4), Kaukenas 10 (3-4 1-4), Silins 14 (2-3 3-7), Polonara 13 (3-4 1-5), Chikoko 4 (2-4); Della Valle 10 (2-2 1-4), Diener 3 (0-2 1-1) Lavrinovic 2 (1-1 0-2), Cervi 6 (2-3). Ne Rovatti, Stefanini, Pini. All. Menetti.
SASSARI: Logan 2 (1-4 0-3), Dyson 12 (4-9 0-5), Sanders 19 (8-14 1-6), Kadji 2 (1-1 0-2), Lawal 17 (6-7); Sosa 9 (3-5 1-2), Formenti (0-2 da tre), Devecchi (0-2 da tre), Sacchetti (0-2 0-1), Brooks 6 (3-3 0-2). Ne Chessa, Vanuzzo. All. Sacchetti.
Note – Tiri da 2: R 16-31, S 26-45;
tiri da 3: R 8-27, S 2-25;
tiri liberi: R 15-21, S 9-12.
Rimbalzi: R 37 (10 off, 10 Polonara), S 43 (16 off, 21 Lawal).
Palle perse: R 16 (Cervi 5), S 15 (Sosa 4);
Palle recuperate: R 6, S 8.
Assist: R 13 (Cinciarini 5), S 11. 5 falli: Logan.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata