Home Serie A Provvedimenti disciplinari: si lamentano Montegranaro e Cantù

Provvedimenti disciplinari: si lamentano Montegranaro e Cantù

0

Di seguito i provvedimenti disciplinari adottati dal giudice sportivo di Lega A dopo i fatti accaduti sui campi di gioco nelle gare disputate tra l’anticipo di Sabato e la Domenica. Non mancano le polemiche sia in casa Cantù che in casa Montegranaro:

 

– BANCO SARDEGNA SASSARI. Ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.
– BANCO SARDEGNA SASSARI. Ammenda di Euro 900,00 per invasione del campo di gioco con intenti pacifici a fine gara.
– ANDREA TRINCHIERI (All. chebolletta Cantù). Squalifica per 1 gara per comportamento offensivo nei confronti di un arbitro ed intimidatorio nei confronti dell’addetto ai 24 secondi. Sostituita con ammenda di Euro 3.000,00.
– SUTOR MONTEGRANARO. Ammenda di Euro 1.000,00 per offese collettive frequenti del pubblico agli arbitri.
– TIZIANO BASSO (Presidente Sutor Montegranaro). inibizione a svolgere attività federale e sociale fino al 22.10.2012 per comportamento intimidatorio nei confronti degli arbitri posto in essere a fine gara all’uscita dallo spogliatoio. Sostituita con ammenda di Euro 3.000,00. – MARCO CANNELLA (Dirigente Sutor Montenegro). Inibizione a svolgere attività federale e sociale fino al 22.10.2012 per comportamento intimidatorio nei confronti degli arbitri posto in essere a fine gara all’uscita dallo spogliatoio. Sostituita conammenda di Euro 3.000,00.

 

Questa è stata la reazione della Sutor Montegranaro sulle squalifiche del presidente Basso e del dirigente Cannella con la seguente nota ufficiale della società:

Nessun atto intimidatorio è stato quindi posto in essere nei confronti degli arbitri all’uscita dallo spogliatoio.
Pur nel rispetto dell’Autorità che ha assunto la decisione, si ritiene doveroso porre l’attenzione sulla storia della Società e sulla storia di chi, negli ultimi trent’anni, non è mai stato destinatario di simili provvedimenti e si è dedicato con passione e dedizione al basket, avendo riguardo per ruoli e responsabilità.
Alla luce di quanto sopra lasciano alquanto perplessi i provvedimenti adottati e si ritiene la decisione inadeguata rispetto a quanto realmente accaduto.