Home Serie A Presidente LBA Bianchi: «La Final-Eight di Pesaro ha superato ogni record. Scontenti per la mia gestione? Chiedete ai club»»

Presidente LBA Bianchi: «La Final-Eight di Pesaro ha superato ogni record. Scontenti per la mia gestione? Chiedete ai club»»

0

Arriva anche il momento per la Federazione di riflettere e tirare le somme sulla 4 giorni pesarese, punta di diamante per la LBA. Egidio Bianchi, affincato dal Sindaco della città di Pesaro, Matteo Ricci, spiega i risultati ottenuti da una competizione che non ha offerto solamente spettacolo con la massima qualità del professionismo italiano ma ha anche fatto conoscere il talento in erba di tantissimi giovani della Next Gen Cup e rivoluzionato il modo di fare partnership tra istituzioni, federazioni e partner commerciali per una competizione di breve periodo.

«L’edizione di Pesaro ha superato ogni record», evidenzia il Presidente Bianchi, che non riesce a trattenere la commozione nel ringraziare tutta la squadra che con la sua dirigenza ha lavorato per la realizzazione della manifestazione di metà campionato. Interessanti i dati di ascolto tanto sui canali principali, Eurosport e Rai ma anche sui social, importanti non solo per trasmettere la fase finale della IBSA Next Gen Cup 2019-2020 ma anche a realizzare un torneo di E-Sport in contemporanea nell’arena di gioco delle partite. Ottimi anche i risultati dei trending topic sulle principali piattaforme.

Soddisfazione piena per lo spettacolo sportivo offerto dai club che hanno partecipato, conducendo i tifosi a una finale delle Final Eight tutt’altro che scontata e sicuramente inaspettata a fine del girone di andata. «Indimenticabili le emozioni che mi ha lasciato questa Final Eight.» Così si congeda Egidio Bianchi, cedendo la parola al responsabile della FIP Regione Marche, Davide Paolini, altrettanto soddisfatto per il lavoro fatto dai suoi terrori.

Abbastanza prevedibili le domande sui malumori di alcuni club della Lega verso la gestione di questa Presidenza. «Sono abituato a non discutere alcune scelte che fanno parte di una organizzazione complessa (riferendosi ai club di Serie A). Quello che posso dire è che abbiamo preso un prodotto che era a un determinato livello quattro anni fa ed è arrivato dove si trova. Era possibile fare meglio? Possibile… Io tendo a rappresentare i risultati che questa Lega ha raggiunto in questi anni». Sulle critiche per la mancanza di un Title Sponsor di campionato, prende atto Bianchi che però sottolinea anche l’aver messo l’asticella per un movimento che merita di più in termini di seguito. «L’assemblea dei club è giustamente deputata a decidere. Se il 26 sarò ancora il presidente della Lega? Ho dato la mia disponibilità a rimettere il mandato se i club si dimostreranno a fare scelte diverse in quella data e in occasioni future (…) la sollecitazione del Presidente Petrucci credo sia una indicazione importante per la Lega che deve condurre tutti a valutare bene questioni importanti come la gestione dei diritti TV». La scelta sul futuro dei diritti TV, evidenzia Bianchi, spetta ai club, tenendo conto delle modifiche che si rendereanno necessarie per adattare l’assetto della Lega basket lasciata ai posteri. I semi piantati in quattro anni sono stati diversi e sono ulteriormente germogliati in questa 4 giorni pesarese.