fbpx

Preseason: Cantù supera Venezia nella finale del Torneo di Jesolo

L’Acqua Vitasnella si impone nella terza edizione del Torneo Internazionale Città di Jesolo superando l’Umana Venezia per 68 a 65 al termine di un match quasi sempre al comando e nonostante l’assenza di Kenny Hasbrouck, fermo per una contrattura al muscolo soleo della gamba destra.

I bianco- blu cominciano bene la partita e, grazie ai punti di Cesana, volano sul 13 a 4 dopo 4 minuti. I veneti provano a reagire con la bomba di Viggiano, ma la formazione di coach Corbani, con i canestri di Ross, continua a comandare per 17 a 7 a metà della prima frazione. Cantù prosegue con la sua buona difesa e allunga sul 22 a 9 di fine primo periodo.
Anche l’avvio di secondo quarto è favorevole all’Acqua Vitasnella che con la bomba di Johnson vola sul 25 a 9. L’Umana non ci sta e con cinque punti di Jarrius Jackson si riporta a -13 (27 a 14). Sono Goss e Green i protagonisti del break che permette alla Reyer di avvicinarsi sul -8 (27 a 19) a metà della seconda frazione. I bianco- blu però non perdono la calma e con Abass rimangono sul + 9 a due minuti e mezzo dalla fine del primo tempo. E’ un canestro di Laganà a fissare il punteggio all’intervallo sul 30 a 20 per Cantù.
Il secondo tempo inizia meglio per l’Umana che con Viggiano e Goss torna a -6. Venezia prosegue nel suo parziale e con la tripla di Tonut arriva sul -1 (31 a 30) dopo tre minuti. Gli oro- granata mettono la testa avanti e con Green e Viggiano si portano sul +5, ma l’Acqua Vitasnella non molla e con 4 punti di un ottimo LaQuinton Ross si avvicina sul -1 (37 a 36) a metà del terzo periodo. La formazione di coach Corbani alza l’intensità in difesa e con due bombe di Jakub Wojciechowski e un canestro di Berggren riallunga sul +8 (47 a 39) a un minuto dal termine del quarto. Ruzzier insacca un tiro pesante, Wojciechowski replica sulla sirena e Cantù comanda per 49 a 42 alla fine della terza frazione.
I veneti tentano di reagire in avvio di ultimo periodo con Jackson e Ruzzier, i bianco- blu però, con Abass e Berggren, rimangono sul +6 (53 a 47) a 8 minuti dalla conclusione del match. Gli attacchi prendono il comando delle operazioni con le due formazioni che si ribattono colpo su colpo segnando praticamente in ogni possesso. Un’ottima Acqua Vitasnella resta in vantaggio sul 61 a 56 a metà dell’ultimo quarto. La Reyer reagisce immediatamente e con 4 punti consecutivi di Owens torna a contatto sul -2 a due minuti e mezzo dal termine della gara. E’ Phil Goss a insaccare il gioco da tre punti che vale il sorpasso Umana a 90 secondi dalla sirena. Cantù però non ci sta e con i canestri di Ross e Johnson si riporta in vantaggio per 68 a 65. La bomba di Viggiano non va a bersaglio e l’Acqua Vitasnella conquista la vittoria nel Torneo Città di Jesolo sconfiggendo Venezia proprio per 68 a 65.

ACQUA VITASNELLA CANTU’ – UMANA REYER VENEZIA 68- 65
(22-9, 30- 20, 49- 42)

ACQUA VITASNELLA CANTU’: Abass 13, Cesana 5, Laganà 4, Ross 18, Zugno, Hasbrouck ne, Hall 2, Wojciechowski 8, Berggren 7, Tessitori 4, Johnson 7. All. Corbani.
UMANA REYER VENEZIA: Goss 14, Antelli ne, Tonut 7, Jackson 8, Green 7, Ruzzier 8, Bramos, Owens 9, Ress, Simioni ne, Ortner 2, Viggiano 10. All. Recalcati.

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *