Pozzecco: “Sulla carta di credito data ai giocatori dopo Milano, ho dato loro il pin sbagliato…”

Il coach del Banco di Sardegna Dinamo Sassari, Gianmarco Pozzecco è tornato sulla vicenda della sua carta di credito personale affidata alla squadra dopo la vittoria al Forum di Assago contro l’Olimpia Milano.

Queste le sue parole riportate da La Nuova Sardegna nell’edizione di sabato 13 aprile.

“E’ un gesto che ho fatto con gusto e che rifarò. Quando ce n’è bisogno, bisogna divertirsi, dopo la gara di Milano la sveglia era alle 6 per andare in Israele e nessuno per l’adrenalina avrebbe dormito, quindi piuttosto che saperli a rigirarsi nelle stanze dell’albergo ho preferito liberarli. Sono 12 giocatori responsabili e di capitan Jack Devecchi mi fido ancora di più. In questo momento di grandi impegni e di lunghe trasferte in Italia e in Europa abbiamo bisogno di allenarci bene ma anche di alleggerire la testa, concentrati tipo… detersivo di lavatrice, intendo. È una cosa importante in questo periodo, con sette squadre in quattro punti che lottano per i playoff… un po’ di svago non avrebbe fatto certo male, per questo gli ho dato la mia carta di credito. Ma c’è una cosa che non sapete: gli ho dato il pin sbagiato. Non l’ho fatto apposta, certo. Il dubbio mi è venuto in serata, quando con il presidente Sardara siamo andati a vedere la partita di Cantù, poi mi ero tranquillizzato. Però all’una e trenta di notte mi ha chiamato Marco Spissu incazzato – ride Pozzecco -. Non ho risposto, dormivo, ma mi sono sentito imbarazzato. E alla fine il giorno dopo ho rimborsato la spesa, che devo dire non è stata eccessiva”.