Play italiani da razza in estinzione al centro del mercato

Matt Janning vs Lollo D'Ercole

I play italiani, che giocano nel nostro massimo campionato, possono essere considerati quasi una razza in estinzione, e quasi li si potrebbe contare su una dita di una mano o al massimo con l’aiuto dell’altra mano per  poterli elencare tutti. Per alcuni di questi la prossima estate sarà una stagione di cambiamenti di maglia sul mercato. Lo sarà sicuramente per Andrea De Nicolao e Lorenzo D’Ercole, ma probabilmente vi potrebbero essere anche delle clamorose novità dietro l’angolo.

Per quanto riguarda, innanzitutto, De Nicolao, l’ex prodotto del vivaio della Benetton Treviso, abbastanza a sorpresa è uscito dal contratto con la Cimberio Varese, e non sarebbe, poi, una  cosa impensabile vederlo vestire la maglia della Sidigas Avellino, dove riabbraccerebbe il suo maestro Frank Vitucci. Lorenzo D’Ercole, invece, dopo due stagioni tutto sommate positive alla Virtus Roma, non rimarrà nella capitale, e forse potrebbe andare proprio a prendere il posto lasciato vuoto da De Nicolao alla Cimberio Varese. Novità, fino a qualche giorno fa non previste, vi potrebbero essere intorno al nome di Andrea Cinciarini capitano ed anima della Grissin Bon Reggio Emilia. Il Cincia si trova benissimo a Reggio Emilia, dove è un idolo della tifoseria e nelle ultime due stagioni ha visto rilanciare la propria carriera  diventando un nazionale in pianta stabile di coach Pianigiani, ma hanno fatto rumore sui media le richieste del giocatore di un adeguamento del proprio contratto. La risposta della società reggiana è stata al momento tiepida se non fredda sulle rimostranze del play, il buon senso farebbe pensare su un proseguo del matrimonio tra le parti, ma sul mercato tutto è possibile. 

 

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *