Home Serie A Pistoia travolge gli Shangai Sharks. Esposito: “Passi in avanti ma la Serie A è un’altra cosa”

Pistoia travolge gli Shangai Sharks. Esposito: “Passi in avanti ma la Serie A è un’altra cosa”

0

Coach Esposito (Imola)

Spettacolo e applausi nella terza uscita di questo precampionato per la Giorgio Tesi Group, che, nel test match contro Shanghai, si impone con un netto 104-70. Di fronte ai circa 2000 spettatori del PalaCarrara, i biancorossi (ancora privi di Thornton, alle prese con un’infiammazione del tendine rotuleo) mostrano discreti passi in avanti, soprattutto a livello di intesa offensiva, con un Knowles decisamente sugli scudi. Il folletto del Kentucky sigla infatti 27 punti (con il 67% dal campo e una tripla incredibile nel primo quarto) in 23 minuti, facendosi anche apprezzare a rimbalzo e come uomo assist: gli applausi per lui, a tratti a scena aperta, sono apparsi a dir poco meritati.

Buone cose si sono viste anche da Alex Kirk che, dopo un avvio difficoltoso a causa dei carichi di lavoro (difficili da smaltire per un giocatore della sua stazza), nel secondo tempo ha trovato ottime soluzioni offensive, sia dal pitturato che dalla media. Bene i chirurgici Filloy e Antonutti, così come è piaciuto Blackshear, capace di accendere la platea con un paio di belle schiacciate. Ampio minutaggio, infine, per tutti gli altri, con una menzione particolare per Lombardi (in campo per 19 minuti, il ragazzo di Biella ha stupito per la grande energia messa sul parquet) e Severini, autore di 8 punti e di una prova incoraggiante.

Riguardo a Shanghai, onestamente, non molto da segnalare: la giovane squadra cinese ha retto con dignità il confronto nel primo quarto, poi ha sofferto il maggior tasso tecnico e fisico di Pistoia, finendo in breve per recitare il ruolo di sparring partner senza grossi sussulti.

I biancorossi usufruiranno ora di un giorno di riposo, poi, da mercoledì, tutti di nuovo in palestra per preparare il torneo di Monsummano e Montecatini, in programma nel week-end.

E’ soddisfatto coach Esposito al termine dell’amichevole vinta in scioltezza dai suoi ragazzi contro gli Shanghai Sharks, ma guai a lasciarsi andare ai facili entusiasmi: “Con tutto il rispetto per i cinesi o per Bottegone -chiarisce subito il coach biancorosso- la serie A sarà un’altra cosa. Ho detto subito ai ragazzi che dopo un giorno di meritato riposo, da mercoledì alzeremo ulteriormente l’asticella a livello di intensità perché voglio che la testa cominci già a essere rivolta al debutto in campionato con Brindisi. Della partita di stasera mi è piaciuta ancora una volta la disponibilità e la voglia di fare del gruppo, ma è un aspetto che rilevo anche durante gli allenamenti. Ci sono stati passi avanti -prosegue Esposito- ma non ci dimentichiamo che è appena una settimana che stiamo lavorando in palestra sul piano tecnico-tattico. Ovviamente c’è ancora moltissimo lavoro da fare, dei carichi di lavoro importanti da smaltire e una chimica di squadra da trovare, anche se mi fa piacere rilevare come siamo riusciti a pescare un gruppo di bravi ragazzi, che ha tanto entusiasmo e voglia di lavorare. Attenzione, però: con chi è solo un bravo ragazzo si va volentieri a mangiare una pizza il sabato sera, ma per salvarsi in serie A in mezzo al campo bisogna essere delle iene”.

Il coach non si sbilancia sui singoli, ma sottolinea: “Kirk e Blackshear in questo momento possono essere i ragazzi più in difficoltà, ma non dimentichiamo che rispetto al resto del gruppo hanno iniziato a lavorare con una settimana di ritardo e quindi la fatica che stanno facendo adesso è in linea con la tabella di marcia. Lo stesso principio -spiega Esposito- vale per Lombardi, che ha impiegato tutta l’estate per mettersi apposto sul piano fisico e ora ha cominciato a lavorare regolarmente con la squadra: sia sabato a Siena che stasera mi ha dato minuti importanti, con risultati anche superiori a quelli che mi potevo aspettare”.