fbpx

Pistoia la spunta a Varese e per Pozzecco è una brutta sconfitta

Arriva la quinta sconfitta casalinga su sette giocate per la OpenjobMetis Varese, superata anche dalla GiorgioTesiGroup Pistoia in una gara dalle poche emozioni in cui nessuna delle due squadre ha saputo creare un break deciasivo e nel finale a spuntarla sono stati i ragazzi di coach Moretti con il punteggio di 67-71.

 

Pistoia ha in Williams e Milbourne i suoi migliori realizzarori con rispettivamente 18 e 16 punti: i due americani apportano il loro contributo costantemente per l’intera partita e nonostante gli errori (13 su 30 al tiro per i due) sono coloro sche scalfiscono più volte la debole area varesina e mettono a referto i canestri che decidono la partita. Importanti anche i 14 punti di Amoroso, da poco aggregato al gruppo fatica un po’ a prendere il ritmo e dopo le prime conclusioni sbagliate (1/4 all’intervallo) inizia a trovare il ritmo e nel secondo tempo mette a segno 11 punti subendo 5 falli. Per Varese invece è l’asse play-pivot a mettersi in mostra contrariamente a quel che Varese aveva fatto vedere fino ad ora (la forza maggiore arrivava dalle ali); infatti prestazione positiva per Robinson, 20 punti con un discreto 8/16 al tiro e ben 7 rimbalzi, nonostante i 4 falli che lo hanno limitato dalla metà del terzo quarto e doppia cifra anche per Daniel, che nonostante alcuni errori banali riesce a farsi sentire dotto canestro (11 rimbalzi 2 schiacciate e 1 stoppata).
La partita che va in scena a Masnago non può certo definirsi entusiasmante: il basso punteggio è dovuto in parte alle palle perse ma principalmente alla cattiva organizzazione offensiva e alle pessime percentuali al tiro (35% per Varese e 38% per Pistoia). Se Pistoia ci prova fin da subito con Williams e Milbourne (loro i primi 10 punti), Varese risponde attaccando in post ma incappa nella serata no di Diawara (8 punti con 3/11 al tiro e ben 6 palle perse), ci pensa allora Robinson a rimetterla in carreggiata ma a inizio secondo quarto ha già speso il terzo fallo. Gli errori di Amoroso e le ingenuità di Eyenga (solo 3 punti) portano alla pausa sul 39-36. Nella ripresa cadono le medie realizzative e il quarto si chiude con un parziale di 12-15 in cui i soli Callahan (9) e Amoroso (che inizia a prendere confidenza con il canestro) danno segnali positivi. Nell’ultimo periodo Varese ci prova in attacco con l’asse Robinson-Daniel che produce buoni punti e rimbalzi ma la difesa è piena di disattenzioni e oltre ad Amoroso si mette in ritmo Hall, che con 7 punti segna il parziale decisivo che insieme allo sfortunato errore dalla lunetta di Daniel segna il più 2 a 12 secondi dalla fine con palla in mano e fallo subito, 2 su 2 di hall e partita chiusa.
Se nella partita non brillano gli attacchi (5 uomini in tutto in doppia cifra) non è certo merito delle difese, i due allenatori mantengono lo stesso piano gara per l’intera partita senza apportare nessuna modifica sostanziale o introdurre nuove difese. Il risultato è un incontro a ritmi poco elevati e dai molti errori. Per Pozzecco è una sconfitta pesantissima che rigetta a terra il morale dall’intero ambiente biancorosso, al quale urgono cambiamenti. Per Moretti invece due punti importanti strappati in trasferta nonostante l’assenza di Cinciarini.
MVP BasketItaly.it: C.J. Williams, per lui 18 punti, parte forte e rimane nella partita fino alla fine, nonostante la sua non sia una grande prestazione si rivela fondamentale negli equilibri dell’incontro e il 18 di valutazione (migliore con Daniel) lo dimostra.

Tabellino:OPENJOBMETIS VARESE-GIORGIO TESI GROUP PISTOIA: 67-71
Openjobmetis Varese: Rautins 7, Daniel 10, Vescovi ne, Casella ne, Robinson 20, Diawara 8, Rossi ne, Okoye 5, Deane 5, Callahan 9, Balanzoni ne, Eyenga 3. All. Pozzecco.
Giorgio Tesi Group Pistoia: Brown 9, Williams 18, Mastellari ne, Moretti, Milbourne 16, Filloy 4, Amoroso 14, Severini, Magro 3, Hall 7. All. Moretti.

2 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *