Pistoia corsara in terra siciliana. Espugnato il PalaFantozzi 71-74

Paolo Moretti PistoiaSi infrange sul ferro la tripla di Basile e la speranza dell’Upea di andare al supplementare e regalare ai propri tifosi altri 5, emozionanti minuti. Finisce 71-74 la prima dei siciliani al ritorno in Serie A dopo 6 anni, merito di una generosa Tesi Group Pistoia che, primi 10 minuti a parte, dimostra di poter essere una piacevole sorpresa del campionato anche quest’anno. 

Eppure l’inizio prometteva tutt’altro, con i giocatori paladini decisamente più carichi degli altri: alte percentuali al tiro sugli scarichi, buone giocate in transizione e difesa forte sin dal primo minuto. Griccioli quindi si permette il lusso di ruotare tutti i suoi uomini nel giro dei primi 10’, Moretti invece prova a mescolare le carte buttando dentro un positivo Cinciarini e affidandosi alle lunghe leve di Johnson, ex Varese e Avellino, che è bravo a chiudere ogni tentativo di Hunt di andare comodo a canestro (1/7 per lui nel primo tempo). L’Upea gira alla perfezione grazie anche al pacchetto italiani che entra benissimo in partita: tripla di Basile, due piazzati di Nicevic e Pecile che con grinta e determinazione ne mette dentro 5. Il momento positivo di Pistoia inizia quando i ragazzi di coach Moretti cominciano a difendere sul serio, costringendo Freeman ad alcune forzature e ripartendo veloce sull’altro lato del campo, sfruttando alla perfezione il pick and roll con Johnson: azione che si ripeterà più volte in tutta la partita, ed è proprio Hunt a soffrire questa situazione di gioco. Il 39-38 del primo tempo fa tornare sulla Terra i biancoazzurri, che erano arrivati ad un illusorio +15 in meno di un amen, portando negli spogliatoi qualche preoccupazione in più del previsto.

Sono Flynn e Freeman a dover entrare in partita e rimpolpare il proprio bottino, ma oggi non sembra proprio serata né per l’ex Minnesota e neppure per l’ex Forlì, nonostante siano stati fra i migliori del precampionato. Si va allora da Archie, sotto le plance, ed è proprio lui (insieme all’eterno Nicevic) a tenere vicina Pistoia, tra un rimbalzo offensivo tramutato in due punti e un tiro piazzato da due punti.
Il buon Burgess, molto positivo nel primo tempo con 3/3 da tre punti, gioca a spezzoni causa problema falli e nelle ultime due frazioni di gioco non riesce più a tornare a galla. Pistoia continua a macinare bel gioco, corre e schiaccia in contropiede con Williams ma non riesce mai a piazzare un allungo decisivo. Nei minuti finali Griccioli toglie Freeman (1/12 dal campo) e fa rientrare Basile, mentre Nicevic prende il posto di Hunt. Pistoia scappa a +5, poi con un libero di Archie ed una bomba insperata di Nicevic a 3” dalla fine, l’Upea si regala la possibilità di giocarsela fino all’ultimo tiro (dopo il 2/2 ai liberi di Williams): la rimessa di Basile torna nelle mani della guardia di Ruvo di Puglia dopo uno scambio a due col croato. Palla sul tabellone e poi sul ferro. La tripla contro Verona dello scorso anno, più o meno dalla stessa mattonella, questa volta non è entrata. A Pistoia vanno i due punti e il primo sorriso di questa stagione. Per l’Upea

BasketItaly.it MVP: Linton Johnson. 16 punti, 10 rimbalzi, 25 valutazione. Vince il duello con Hunt in difesa nel primo tempo e nella fase offensiva, sfruttando al meglio il gioco a due con Hall e volando più volte per inchiodare la schiacciata.

Upea Capo d’Orlando – Giorgio Tesi Group Pistoia 71-74 (25-15, 39-38, 54-55)

Capo d’Orlando:  Archie 16, Freeman 3, Hunt 9, Basile 3, Soragna 4, Flynn 6, Nicevic 14, Pecile 5, Burgess 11, Bianconi, Strati
Pistoia: Brown 11, Cinciarini 13, Williams 14, Mastellari, Milbourne 4, Filloy 7, Severini, Magro 2, Hall 7, Johnson 16

Tiri da due: Capo d’Orlando 18/42, 43% ; Pistoia 24/49, 49%
Tiri da tre: Capo d’Orlando 8/23, 35% ; Pistoia 26/65, 40%
Tiri liberi: Capo d’Orlando 11/17, 65% ; Pistoia 17/21, 81%
Rimbalzi: Capo d’Orlando 35 (26 dif., 9 off.) ; Pistoia 39 (32 dif., 7 off.)
Assist: Capo d’Orlando 20 ; Pistoia 16

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *