fbpx

Pistoia compie l’impresa e supera una nervosa Venezia. I lagunari ancora a secco in trasferta

E’ successo quello che non ti aspetti. La OriOra gioca una grande partita e batte una Venezia combattiva, ma estremamente nervosa, che chiude la gara con i 5 falli di Watt e Bramos e l’espulsione di De Raffaele, in continuo diverbio con gli arbitri.

Pistoia gioca con il cuore, ribalta il -11 del primo quarto, si trova a condurre di 16 lunghezze nell’ultimo periodo e soffre fino all’ultimo secondo, con Venezia che ha tre possibilità nella stessa azione di vincerla o andare al supplementare. Grande prova di Jean Salumu (25 punti e 30 di valutazione) ben coadiuvato da Zabian Dowdell (15 punti e 2 assist) ed il sempre positivo Justin Johnson (14 punti e 6 rimbalzi). Per Venezia i migliori r più continui sono Austin Daye e Jeremy Chappell, malissimo invece Stone ed Udanoh (0 punti in due).

Pistoia chiude con 17 assist e, pur perdendo la gara ai rimbalzi, ha dimostrato grande cuore ed un gruppo fortificato dalla bruttissima prestazione di Brindisi della scorsa settimana. I campioni d’Italia ancora incredibilmente a secco dopo sei trasferte.

OriOra Pistoia – Umana Reyer Venezia 89-87 (16-21 / 41-46 / 69-68)

OriOra Pistoia: Quarisa ne, Della Rosa (3), Johnson (14), Petteway (11), Wheatle (10), Salumu (25), Brandt (6), Dowdell (15), D’Ercole (3), Landi (2). All. Michele Carrea

Umana Reyer Venezia: Udanoh (), Casarin (ne), Stone (0), Bramos (12), Tonut (6), Daye (18), De Nicolao (9), Filloy (2), Chappell (18), Mazzola (6), Cerella (0), Watt (16). All. Walter De Raffaele