Pistoia Basket. Michele Carrea: «Abbiamo costruito il roster migliore per le nostre possibilità»

Dopo il test amichevole disputato dall’OriOra contro Washington University, il coach biancorosso Michele Carrea ha parlato alla stampa e ai media. L’occasione è stata utile anche e soprattutto per un’analisi complessiva sul roster allestito dal Pistoia Basket in vista della stagione 2019-20 di Lega Basket Serie A: “Ci tengo a esprimere la mia totale approvazione e condivisione per i profili umani e tecnici che il direttore sportivo Marco Sambugaro mi ha messo a disposizione. Sono giocatori che abbiamo scelto, nei quali crediamo e che sono convinto possano portarci a raggiungere gli obiettivi che ci siamo prefissati. Il range di mercato a cui ci potevamo rivolgere lo conoscevamo e lì ci siamo mossi con grande disponibilità al lavoro, analizzando innumerevoli profili e, alla fine, costruendo il roster migliore per le nostre possibilità. Che manchi qualcosa sotto qualche aspetto è inevitabile, soltanto il tempo dirà se abbiamo scelto bene su cosa puntare”.

Sul test contro gli statunitensi, perso 73-59: “In settimana non abbiamo lavorato gestendo le risorse energetiche, i carichi di lavoro sono stati elevati e alcuni elementi sono arrivati tardi, ma al netto del contesto è stato un test utile che ha dato prova dell’ottima disponibilità dei ragazzi. Per altri tipi di analisi è presto, comunque chi ha lavorato insieme per tutta la settimana ha dato risposte più che soddisfacenti, mentre chi è arrivato in corsa ovviamente non ha potuto esprimersi a certi livelli. Era importante testare l’attitudine della squadra mettendo l’asticella alta con un avversario più pronto come Washington e,  nonostante l’evidente difetto di taglia, non abbiamo mai smesso di combattere. Ricordare Matteo Bertolazzi è stata una grande emozione, ho avuto la fortuna di conoscere questo splendido ragazzo e celebrarlo è stato un immenso piacere. Grazie a tutti quelli che sono venuti a sostenerci il 18 agosto”.

Ufficio Stampa Pistoia Basket 2000