fbpx

Pesaro affronta Milano per non cadere nella zona retrocessione, l’Olimpia cerca una vittoria dopo la vicenda di Pistoia

Domenica pomeriggio (ore 18.15) La VL Pesaro scende in campo al Mediolanum Forum per affrontare la capolista Olimpia Milano, che arriva da tre vittorie di fila in Euroleague mentre la società è alle prese con la vicenda della squalifica di Nunnaly e della sconfitta a tavolino.

Qui Milano: L’Olimpia, archiviata la terza vittoria in Euroleague, torna in campo domani per la diciannovesima giornata di campionato contro la VL Pesaro. Recuperato Nedovic, che dovrà mettere piede in campo da questa settimana dopo la panchina contro il Darussafaka, Pianigiani non avrà a disposizione Gudaitis, il cui intervento è stato eseguito con successo oggi mentre Brooks, Cinciarini e Burns sono ancora in dubbio; lo stesso vale per Mindaugas Kuzminskas, uscito con una contrattura al gemello esterno della gamba destra dalla gara con il Darussafaka. Tarczewski, invece, riprenderà ad allenarsi da martedì per essere pronto per la Coppa Italia. Lo stato di salute della squadra verrà rivalutato meglio nella mattina di domani, perciò chi scenderà in campo si saprà definitivamente al momento della palla a due. Sarà a disposizione James Nunnaly, che dopo aver giocato contro Pistoia, nonostante la squalifica da scontare e che è costata la sconfitta a tavolino per 20-0 all’Olimpia, farà il suo esordio in campionato al Forum di Assago. Questa è l’ultima partita prima dell’inizio delle Final Eight a Firenze in cui Milano è impegnata già da giovedì 14 contro Bologna.

Qui Pesaro: Dopo la sconfitta subita per mano di Venezia (anche a causa dell’assenza di McCree), la VL si trova davanti ad un’altra sfida difficile, in trasferta contro la capolista. La vittoria a tavolino ottenuta da Pistoia le mette ancora più pressione per la lotta salvezza. Pesaro si trova appena fuori dalla zona retrocessione a soli due punti di distacco da Pistoia, Torino e Reggio Emilia. Una sconfitta potrebbe costarle uno scivolamento verso il basso.

La chiave tattica: Milano, dopo la sconfitta a tavolino, ha lo stimolo per rifarsi davanti al proprio pubblico e nonostante alcune assenze e acciacchi sulla carta rimane la favorita. L’assenza di Gudaitis potrebbe essere un punto debole per la battaglia sotto canestro. “Noi dovremo avere un buonissimo impatto sul match, soprattutto nei primi 7-8 minuti di gara. Servirà molta energia, intensità e qualità”, ha dichiarato Paolo Calbini, viceallenatore della VL, nel presentare il match.