Home Serie A A Varese non bastano Scola e Douglas. Cantù con super Donte Thomas sbanca Masnago
A Varese non bastano Scola e Douglas. Cantù con super Donte Thomas sbanca Masnago

A Varese non bastano Scola e Douglas. Cantù con super Donte Thomas sbanca Masnago

0

Per il posticipo della terza giornata del campionato di LBA Legabasket Serie A Unipol Sai 2020/2021, all’Enerxenia Arena di Masnago l’Acqua S. Bernardo Cantù vince il derby numero 147, battuta l’Openjobmetis Varese per 80-90. Olimpia Milano rimane così in testa da sola in classifica imbattuta, mentre Cantù raggiunge Varese e altre squadre a quota 4 punti in classifica.
E’ stata una Cantù leonina quella vincente a Masnago. Nonostante l’assenza di Jaime Smith (positivo al Coronavirus), Cantù risponde alle difficoltà e ai problemi fornendo una prestazione splendida di squadra in cui spicca (per forza di cose) Donte Thomas: partita normale per tre quarti, poi negli ultimi 10 minuti segna 16 punti con 11 punti nei primi 4′ per 21 punti totali, 12 rimbalzi, 7 falli subiti per 33 di valutazione. Gli dà una mano tutta la squadra comasca con Woodard e Johnson, menzioniamo la prestazione degli italiani Pecchia e La Torre, indispensabili per Cantù. Non bastano a Varese l’eterno Luis Scola da 29 punti (career high in LBA) e Toney Douglas da 21, troppo poco dagli altri giocatori per coach Bulleri per vincere la gara.

Cronaca del match

Il match si gioca, è la Legabasket LBA a dare l’ok nonostante il caos tamponi che ha avvolto la squadra ospite.

Parte subito forte l’Openjobmetis grazie a Strautins e Scola per ilo 7-0 dopo 1’19” di parttia, chiama subito time-out Pancotto. E’ 10-0 con la tripla di Scola, ma Cantù con due assist di Leunen ritorna sotto per il -5, 10-5 dopo il canestro di Woodard, time-out Bulleri. Ruzzier, Ferrero e Douglas trovano canestri importanti, Cantù si guadagna tanti viaggi in lunetta (con Morse a commettere 3 falli nel giro di 4′), Procida lima lo svantaggio sul -3, ma la tripla di Douglas dà il +6 Varese, è 29-23 dopo il primo quarto. Cantù cresce di intensità difensiva, e Varese fatica: viene sanzionato coach Bulleri con un fallo tecnico al 14′ e gli ospiti si portano sul -1 con il libero di Johnson, 29-28. La Torre si prende il palcoscenico con sì tante perse, ma con canestri e rimbalzi a concedere ripartenze facili per i biancoblù, è 34-35 al 16′ dopo schiacciata di Kennedy, time-out Bulleri sul 34-35 al 16′, primo vantaggio Cantù. Se i biancorossi faticano, si affidano a “El General” Scola che sotto-canestro è il solito infermabile, Pecchia cerca di ossigenare Cantù, ma è 42-38 al 19′. Scola è infallibile in attacco, ma Cantù regge magnificamente sul 44-44 all’intervallo con la tripla di Leunen.
Si ritorna in campo, Scola è sempre immaginifico in post, con Toney Douglas fa il bello e cattivo tempo per Varese; Canù di squadra non molla e risponde colpo su colpo con Leunen e La Torre, 56-56 al 27′. Ingus Jakovics scuote Masnago con due triple consecutive, Cantù spreca ai liberi con un 0/4 cumulativo di Donte Thomas e Leunen, è 64-58 dopo tre quarti di gioco. ULTIMO QUARTO: è super Donte Thomas in apertura di ultimo quarto, è lui che spacca la partita in due con 11 punti dei 14 di Cantù che comanda il match sul 66-72 a 6’13” dalla fine, time-out Bulleri. Scola e Douglas provano a rianimare Varese, ma la stanchezza si fa sentire complice il ritmo imposto da Cantù che continua a fare male con i liberi di Thomas e la tripla di Woodard, è 71-80 a 2’50” dalla fine, time-out Bulleri. Luis Scola mette il -7 varesino, ma Cantù con il solito Thomas e James Woodard chiude la gara. Cantù controlla fino al termine gli assalti biancorossi e vince meritatamente 80-90.

MVP BasketItaly.it: Donte Thomas.

Openjobmetis Varese – Acqua S. Bernardo Cantù 80–90 (29-23; 44-44; 64-58)

Arbitri: Michele Rossi, Alessandro Perciavalle e Mauro Belfiore.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata