Home Serie A Paolini: “I particolari han fatto la differenza, ottimo Lydeka”

Paolini: “I particolari han fatto la differenza, ottimo Lydeka”

0

Consultinvest Pesaro, Coach Riccardo Paolini

 
Coach Riccardo Paolini commenta così la vittoria esterna di Pesaro sul campo di Venezia per 96-100 dopo un supplementare. “Le piccole differenze fanno una vittoria o una sconfitta, sabato scorso a noi ci era andata male con Caserta, oggi ci è andata bene. Dopo il buon inizio per noi, nel secondo quarto abbiamo concesso 5 recuperi e 5 rimbalzi d’attacco a Venezia che ha fatto il suo recupero e ha vinto il periodo segnando 31 punti. Combattere come ha fatto Ejim sotto i tabelloni è una cosa importante, noi non lo abbiamo fatto nel secondo quarto ma l’abbiamo ripreso per tutto il resto della partita. Sono i piccoli particolari a cambiare l’esito delle partite.” 
Paolini guarda alla classifica: “C’è molta poca differenza tra la quinta e l’ultima, Torino ha trovato la terza vittoria consecutiva e ciò sta a dimostrare che è un campionato molto molto duro, non so se livellato verso l’alto o il basso, la parte bassa della graduatoria è molto di buon livello rispetto agli ultimi anni. Non so chi retrocederà, spero non noi, son tutte buone squadre.”
Sullla partita di Lydeka, mvp del match e il duello con Owens. “Noi volevamo mandare palloni sotto-canestro perchè lì Owens ci faceva male e volevamo toglierlo dal campo. Quando Owens era fuori, io penso che abbiamo fatto discretamente bene, con lui in campo sapevamo che è un giocatore verticale che loro cercano con i pick and roll e i lob, lo sapevamo. Avevamo provato a fare qualcosa, lo abbiamo cambiato durante la partita due volte, ma non era facile limitare Owens. Lydeka è un gran lottatore, non si abbatte mai, aveva iniziato malino ma ha un grande orgoglio, è un giocatore super che io vorrei in qualsiasi squadra perchè insegna agli altri come si sta in campo e ci si allena, è un po’ come Ress di Venezia.”
Il finale di regolamentari con il problema ai cambi. “Secondo me non poteva entrare Christon, poi hanno deciso gli arbitri, va bene così.”
Paolini conclude così. “Adesso noi dobbiamo mettere assolutamente molta attenzione alla prossima partita casalinga con Capo d’Orlando per noi di vitale importanza.”
 
BasketItaly.it – Riproduzione Riservata