Home Serie A Nel segno di un decisivo Tonut, Venezia supera la resistenza di Brindisi
Nel segno di un decisivo Tonut, Venezia supera la resistenza di Brindisi

Nel segno di un decisivo Tonut, Venezia supera la resistenza di Brindisi

0

Per il posticipo della prima giornata del campionato di LBA Legabasket Serie A Unipol Sai 2020, al PalaTaliercio di Mestre l’Umana Reyer Venezia batte l’Happy Casa Brindisi per 75-67.
E’ stata decisiva la fiammata della Reyer a fine terzo periodo con Stefano Tonut a guidare i suoi compagni con penetrazioni a canestro e passaggi vincenti. “Tonno” si è caricato sulle spalle la squadra orogranata che ha toccato il massimo vantaggio di +16 sul 71-55 a 4’16” dalla fine. Brindisi ha provato un recupero di orgoglio e cuore di 0-10 spaventando Venezia (71-65 a 2’10” dalla fine), ma De Nicolao e Tonut hanno chiuso il match e consegnato il referto rosa all’Umana Reyer.
Nelle statistiche per Venezia 4 giocatori in doppia cifra con 18 di Watt (7/9 dal campo con 7 falli subiti e 20 di valutazione), 14 di Austin Daye (5/9 al tiro con 2/3 nelle triple, 21 di valutazione), 13 di Stefano Tonut con 7 rimbalzi, 5 assist e 5 falli subiti per 20 di valutazione, 10 di Jeremy Chappell. In casa Brindisi non bastano Derek Willis, 14 e 7 rimbalzi, i 12 di Bell e gli 11 di Perkins. Non positivo D’Angelo Harrison, 11 punti con 7 rimbalzi e ben contenuto dalla difesa orogranata con 3/14 al tiro.

Cronaca del match

Primo quarto a sprazzi con la Reyer a tenere l’inerzia di un inccontro a basso punteggio, 8-7 dopo 6′. Quattro punti consecutivi di Julyan Stone, è 12-7 dopo 7′, time-out Vitucci con Brindisi a perdere 6 palloni. Tocca il +6 Venezia con il libero di Watt, ma Brindisi con un break di 0-7 va davanti per la prima volta nel match. Poi Daye diviene protagonista in negativo con un fallo tecnico chiamatogli a 53”8 dalla fine del periodo, è 15-15 dopo i primi 10′. Watt cerca di caricarsi sulle spalle una Reyer che non riesce a trovare il canestro dall’arco dei 6.75, Venezia però con buone difese si porta ancora sul +6, 23-17 al 13′, ma l’Happy Casa con Krrubally e Harrison lima lo svantaggio, 23-21 al 15′, time-out De Raffaele. Chappell spara due triple consecutive facendo toccare il massimo divario all’Umana Reyer sul +8 al 16′ per il 29-21, ma Brindisi risponde con uno strappo di 0-7. E’ però Isaac Fotu a diventare decisivo a fine primo tempo con due canestri in post basso che danno alla Reyer il 33-28 con cui si chiude il primo tempo.
Si ritorna in campo, Tonut con le entrate a canestro provoca diversi danni alla squadra brindisina, ma l’Happy Casa con Perkins e Derek Willis risponde presente, 41-39 al 25′. Antisportivo a Perkins su Tonut, questi vero protagonista del terzo quarto. Willis con le triple cerca di dare ossigeno a una Brindisi costretta a rincorrere la Reyer che con i passaggi vincenti di Tonut (splendido passaggio no look per la tripla di Bramos) e con maggior energia corre verso il +11, 56-45 al 28′, time-out Vitucci. Venezia chiude il terzo quarto sempre con Stefano Tonut autore del 60-46 dopo 30′. Ultimo quarto: Austin Daye riporta la Reyer sul +14, Mattia Udom e James Bell portano Brindisi sul -10 per il 63-53 a 7’02” dal termine, time-out De Raffaele. Watt e Chappell, con il contributo di Davide Casarin, portano Venezia sul vantaggio di +16 a 4’16”, 71-55. L’Happy Casa con Udom e Harrison rosicchia qualche punticino, poi diventati addirittura 10 punti, 71-65 a 2’10” dalla fine con la tripla di James Bell. Venezia non riesce a chiudere il match, Brindisi non riesce a portarsi sul -4 e così sono De Nicolao in contropiede e Tonut ai liberi a chiudere il match, finisce 75-67.

MVP BasketItaly.it: Stefano Tonut

Umana Reyer Venezia – Happy Casa New Basket Brindisi 75-67 (15-15; 33-28; 60-46)

Arbitri: Alessandro Martolini, Christian Borgo e Marco Vita.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata