Home Serie A Milano non si ferma più, al Forum s’inchina anche Siena

Milano non si ferma più, al Forum s’inchina anche Siena

0

MossE adesso Milano inizia veramente a far paura. La squadra di coach Banchi, dopo aver asfaltato i campioni d’Europa dell’Olympiacos, supera anche i campioni d’Italia della MontePaschi Siena per 66-56 conquistando la quarta vittoria consecutiva in campionato. Vittoria che ha il sapore doppio per l’EA7 in virtù del margine di dieci punti che le consente di chiudere il girone d’andata al terzo posto andando così a pescare la Dinamo Sassari (6) alle Final Eight di Coppa Italia mentre, sempre restando in argomento, la Mens Sana (4) andrà ad affrontare la Virtus Acea Roma. La partita, inguardabile per i primi dieci minuti, è stata godibile e all’altezza delle aspettative seppur con una netta inversione di ruoli rispetto alle edizioni degli anni precedenti. E’ una Milano piena zeppa di talento (e di ex) a comandare il pallino del gioco e che dà l’impressione di essere comunque in controllo del gioco anche quando Haynes (altro ex) fa quello che a Milano gli riusciva così difficile fare. Partita decisa nel terzo quarto quando David Moss, uno degli ex di lusso, sale in cattedra e mette 8 punti consecutivi riuscendo ad impartire quella dose di fiducia a Langford (20 alla fine) e compagni determinante soprattutto per chiudere la saracinesca dietro. Siena sconfitta deve comunque essere soddisfatta della partita che ha disputato sul campo della squadra più forte del campionato dovendo fare conti anche contro i fantasmi del passato e, soprattutto, contro un Daniel Hackett leader (8 punti, 4 assist e tanta sostanza) in maglia rossa!

 

 

Cronaca
E’ la confusione a farla da padrona nell’avvio dei giochi con Milano in versione brutta copia della squadra che ha asfaltato i campioni d’Europa e Siena che segue a ruota. Il primo quarto termina 10-10. In avvio di secondo periodo s’inizia a vedere un po’ di pallacanestro con Haynes e Hunter che sbloccano il punteggio eMarco Crespi Siena portano Siena sul +4 (12-16) ma l’EA7 è brava rimettere subito le cose in ordine e pareggiare con Langford e Lawal. Milano pasticcia mentre i campioni d’Italia iniziano a trovare la quadratura del cerchio e con Ress, Hunter e Cournooh scavano il parziale che vale il 20-29. Banchi striglia i suoi a dovere e proprio dagli ex Moss e Hackett arrivano i canestri del nuovo -4 (25-29). Una perla di Green e tre tiri liberi di Langford mandano le squadre negli spogliatoi sul 28-31. L’EA7 Milano torna in campo con un guizzo diverso ma soprattutto con David Moss in più che spacca praticamente in due la partita. L’ex Siena, silente nella prima metà, sale in cattedra e mette otto punti consecutivi portando il punteggio sul 36-31. Green infila la tripla ma l’Olimpia sfodera un’invidiabile circolazione di palla che le consente di affondare il coltello nella comunque generosa difesa senese. Hackett illumina e Langford e Moss stracciano la retina con il tabellone luminoso che al 30′ segna il 50-42. Siena non ci sta e con due gran triple di Haynes e Green si rimette in corsa tornando -2 (50-48) e costringendo Banchi alla sospensione. Milano esce dai guai in maniera brillante con due canestri spettacolo di Langford e Hackett. E’ ancora Daniel a servire Moss per il 54-48 ed è ancora il tre volte MVP ad andare a segno mentre Siena fallisce quattro liberi consecutivi. E’ comunque la tripla (di tabella) di Langford a portare il punteggio sul 62-53 e a chiudere di fatto i giochi al 37′. Haynes ci prova fino alla fine ma l’Olimpia vince e raggiunge l’obiettivo di vincere oltre i 9 punti. Risultato finale: 66-56.

EA7 Milano – MontePaschi Siena 66-56 (10-10, 28-31, 50-42)

Milano: Gentile, Gigli ne, Cerella, Melli 6, Kangur, Hackett 8, Langford 20, Samuels 3, Wallace 3, Lawal 8, Moss 16, Jerrells 2,
Siena: Viggiano, Cournooh 2, Haynes 12, Hunter 12, Nelson, Carter 10, Jamming 3, Ress 5, Ortner 3, Udom ne, Cappelletti ne, Green 9,

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata