Milano non ha pietà, l’Orlandina sprofonda al Forum 91-54

L’EA7 Emporio Armani Olimpia Milano schianta senza troppi problemi la Betaland Capo d’Orlando per 91-54. Un match durato fino al 2-6 ospite dopo 1’20”, poi l’assolo dell’Olimpia che si è divorata la Betaland tra le due metà campo concedendo nulla agli avversari che hanno avuto l’esordio di Nick Faust senza lampi con 14 punti e 6/15 al tiro, 11 del giovane Kulboka, ma troppo poco per i siciliani che arrivano alla settima sconfitta consecutiva in campionato. Milano invece trova buonissime risposte da tutti i suoi effettivi, ben 11 giocatori hanno trovato la via del canestro. Capitan Cinciarini ha guidato i suoi compagni con 4/4 al tiro e 7 assist, ottimo Bertans, Gudaitis dominante sotto le plance con 13 e 12 rimbalzi in soli 15′ di gioco.

CRONACA_ Milano senza Theodore e Micov, per Capo d’Orlando esordisce Faust. L’Orlandina parte forte con le triple dell’esordiente Faust e di Kulboka, 2-6 dopo 1’20”. Milano con Cinciarini, Kuzminskas e Tarczewski risponde per l’11-6 dopo 5′, time-out Di Carlo. Continua il break dell’Olimpia che concede pochissimo a un’Orlandina che fatica terribilmente con palle perse e basse % al tiro. Faust mette il -5 ma c’è poco da fare contro i padroni di casa che con Cinciarini e Gudaitis vanno sul 22-8 dopo il primo quarto. La tripla di Atsur porta i siciliani sul -11, ma l’EA7 con un Bertans micidiale al tiro da tre scappa via rimpinguando il massimo vantaggio, 32-11 dopo 14′, Di Carlo non può che chiamare time-out. Il match però rimane senza storia con Milano a ritoccare il massimo vantaggio con molti dei suoi giocatori a segno. Per CDO piove sul bagnato per l’infortunio di Eric Maynor per distorsione alla caviglia sul 40-18 dopo 17′ di partita. Milano tocca il +28 prima del gioco da tre punti di Kulboka che chiude il primo tempo sul 46-21.
Si torna in campo e la partita ha poco da commentare: Capo d’Orlando non riesce proprio ad aver possibilità di rimonta contro Milano che arriva sul +34 al 26′, time-out chiamato da un furente Gennaro Di Carlo. Faust è l’unico a metterla dentro per l’Orlandina, troppo poco per fare male a una Milano che vola con il solito Bertans impeccabile dall’arco, Kuzminskas, un positivo Pascolo e una buona regia di Cinciarini, 70-33 dopo 30′. Ultimo quarto. L’Olimpia tocca il +40 con la schiacciata in contropiede di Abass poi l’Orlandina lima lo svantaggio ma niente più. Nulla da segnalare fino alla fine del match se non l’esordio in Serie A del 2000 Giordano Bortolani autore di una tripla. Finisce 91-54.

MVP BasketItaly.it: Andrea Cinciarini / Dairis Bertans

EA7 Emporio Armani Olimpia Milano – Betaland Capo d’Orlando 91–54 (22-8; 46-21; 70-33)

Milano: Goudelock 2, Bortolani 3, Pascolo 2, Tarczewski 13, Kuzminskas 13, Cinciarini 13, Cusin, Abass 3, M’Baye 13, Bertans 14, Jerrels 2, Gudaitis 13. All. Simone Pianigiani.

Capo d’Orlando: Alibegovic 1, Faust 14, Maynor 2, Ihring 4, Atsur 11, Kulboka 11, Laganà, Delas 2, Wojciechowski, Campani 5, Ikovlev 4, Donda ne. All. Gennaro Di Carlo.

Arbitri: Luca Weidmann, Dario Morelli e Guido Giovannetti.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata

One Comment

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *