Milano è inguardabile e Venezia sbanca il PalaDesio

tonut, venezia

Venezia piazza il colpo grosso vincendo sul campo dell’Olimpia Milano con uno strepitoso secondo tempo. Il risultato finale recita 84-77 merito di un clamoroso terzo quarto da 28-10 in favore della Reyer che ha letteralmente ammazzato la partita, approfittando del solito blackout biancorosso. 
E dire che la partita nella prima metà aveva mostrato un’Olimpia decisa e subito presente con Batista e Sanders, ma Venezia è stata bravissima a tenere botta e a reagire con un secondo tempo al limite della perfezione mentre Milano ha mostrato ancora una volta molti limiti più che tecnici psicologici.
Sedici palle perse per i Milanesi sono decisamente troppe inoltre Venezia si è fatta trovare sempre reattiva su ogni palla vagante punendo ripetutamente Milano a rimbalzo in attacco e in contropiede. Eccellente la partita di Mike Green autore di 16 e 6 assist che ha letteralmente fatto impazzire la difesa milanese, mentre nei padroni di casa si salva il solo Sanders con 28 punti, inutili però al fine della vittoria.

 

Molto da riflettere in casa milanese e servirà farlo subito perchè gara 2 è dopodomani e un secondo calo di concentrazione non può essere ammesso nelle fila biancorosse. Venezia si gode il momento  e la conquista del fattore campo, conscia che la strada è ancora lunga ma il percorso intrapreso è sicuramente quello corretto.

Ea7 Milano: Lafayette, Gentile 8, Cerella 2, Kalnietis 4, Macvan 12, Sanders 28, Jenkins 4, Simon 9, Magro

Umana Venezia: Viggiano 3, Pargo 4, Jackson 3, Green 16, Ejim 12, Tonut 10, Bramos 12, Ress 4, Ortner 14, Krubally 6

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *