fbpx

Milano-Avellino, al Forum va in scena la rivincita della Supercoppa

rakim-sanders-milano-2016-02-21

Nella seconda giornata di campionato al Mediolanum Forum di Assago torna in scena la finale dell’ultima edizione della Supercoppa Italiana. Sul parquet si affronteranno infatti l’Olimpia Milano e la Scandone Avellino, unica squadra ad aver battuto i Campioni d’Italia a Milano negli ultimi tre anni.
Qui Milano: Archiviata la Supercoppa e la vittoria, sofferta, a Capo d’Orlando l’Olimpia Milano esordisce al Forum in campionato. Domani sarà anche il “banner day” cioè il giorno in cui la società festeggia la vittoria dello scudetto appendendo uno stendardo al soffitto del Forum e viste le premesse una sconfitta non è ammessa per non rovinare la giornata. La formazione avversaria però è quella della Scandone Avellino, l’unica formazione che in tre anni ha violato il campo di Assago. Tra le fila della squadra di coach Repesa verranno valutate nella giornata di oggi le condizioni dei giocatori per scegliere i 12 che saranno schierati nella prima di tre gare interne. E’ sicuro invece il recupero di Alessandro Gentile. Il numero 5 bianco rosso aveva saltato la sfida contro Capo d’Orlando per problemi fisici.
Qui Avellino: Subita la sconfitta nella finale di Supercoppa contro Milano la formazione campana potrà tentare una rivincita nella seconda giornata di campionato contro i Campioni d’Italia in carica cercando di replicare la vittoria nella gara di esordio contro Torino. Avellino potrà contare su Levi Randolph che domenica scorsa, all’esordio nel campionato italiano, ha prodotto una prestazione da 22 punti con un’ottima percentuale dell’85% da due e del 60% da tre. Randolph, guardia-ala cresciuta ad Alabama insieme a Retin Obasohan, anch’esso nel roster di Avellino. La buona notizia per gli Irpini è la possibilità di schierare il roster completo dopo il recupero di Fesenko che è stato rallentato durante la settimana per problemi fisici ma ora in grado di resistere a due ore di allenamento e sicuramente anche qualche minuto di gara. Coach Pino Sacripanti non si fa spaventare dagli avversari e definisce la gara “stimolante”. “Nella Supercoppa non siamo riusciti a contenere la loro forza e abbiamo mollato gli ultimi 15 minuti. Siamo consapevoli che dobbiamo fare una partita migliore e c’è grande volontà nell’affrontare un avversario così forte. L’obiettivo è giocare più minuti di grande qualità e non c’è niente di meglio che mettersi alla prova contro Milano. Siamo pronti a livello mentale, non ancora a livello fisico ma faremo del nostro meglio.”
La chiave del match: Milano, sulla carta favorita, sfrutterà il fattore campo perché in casa negli ultimi tre anni ha perso solo una volta nel gennaio scorso proprio contro Avellino. Gli Irpini, anche loro a quota 2 punti in classifica, punteranno a mettere Randolph nelle condizioni necessarie di realizzare una prestazione come quella di domenica scorsa per cercare di “vendicare” la sconfitta di due settimane fa in Supercoppa e per dimostrare di essere una squadra in grado di competere nelle parti alte della classifica. Tuttavia la vicinanza della sfida di coppa non deve far pensare a Milano come una sfida già vinta perché il torneo è differente e le motivazioni in gioco anche. Milano dovrà scendere in campo concentrata fin dal primo minuto per evitare brutti blackout durante la partita.
La partita sarà trasmessa in diretta su Sky Sport alle 12 di domenica

20 Comments

Add a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *