Home Serie A Mapooro Cantù-Real Madrid, le dichiarazioni della vigilia

Mapooro Cantù-Real Madrid, le dichiarazioni della vigilia

0

Usa toni quasi epici coach Andrea Trinchieri per introdurre la sfida di Giovedì contro il Real Madrid (clicca qui per la nostra preview): “All’inizio della nostra avventura in Eurolega avevo citato una frase di Churchill: «Se stai attraversando l’inferno, vai avanti». Adesso è il momento di andare avanti. Siamo in una situazione difficile per gli infortuni e per le 4 sconfitte consecutive, contando il campionato. E naturalmente Giovedì affronteremo l’avversario peggiore, perché il Real è la squadra più forte del girone. Penso che una buona prova contro di loro possa essere in punto di svolta e un incentivo per lasciarci alle spalle questo brutto periodo. Perciò chiederò ai miei giocatori di mettere in campo tutta la loro aggressività e la voglia di reagire. Solo dopo guarderemo i tabellone per vedere se i nostri sforzi saranno stati ripagati”.

Così invece il coach degli spagnoli Pablo Laso: “Il nostro primo obiettivo era fare le Top16 e lo abbiamo raggiunto con tre giornate d’anticipo. Ma ogni partita per noi è importante per continuare a crescere come squadra e a migliorare e andremo a Cantù per vincere. Se finiremo come primi del girone meglio, ma non credo sia così decisivo in questa fase della competizione. E’ la loro ultima chance in Eurolega, perché non sono ancora fuori anche se non dipende solo da loro. Ci proveranno fino all’ultimo minuto e non mi aspetto una partita facile. E’ un campo difficile dove sono cadute Fenerbahce e Khimki, perciò dovremo stare molto concentrati. Cantù ha grandi giocatori: Markoishvili sta giocando ad un buon livello, mi piace molto, così come altri”.

Tra i giocatori biancoblu Maarty Leunen descrive un ambiente comunque carico e voglioso di far bene aldilà del discorso qualificazione: “Giovedì affronteremo la miglior squadra del girone nel Game of the Week dell’Eurolega. E’ abbastanza per essere carichi. Il Real ha mostrato il suo enorme potenziale dominando le due partite interne con Khimki e Fenerbahce. Rudy (che sarà assente Giovedì, ndr) è uno dei top players della Lega e Mirotic è decisamente l’astro nascente. In più hanno Mirza Begic, decisivo all’andata con 17 punti e il controllo del pitturato. Ma noi dobbiamo reagire dopo tre sconfitte consecutive in Eurolega. I nostri tifosi meritano una grande prestazione e dobbiamo mostrare la nostra voglia di lottare anche contro i migliori”.

Più deciso del suo stesso coach a mantenere la leadership in classifica l’ala dei ‘Blancos’ Carlos Suarez: “Cantù si gioca l’ultima chance per le Top16 contro di noi e vorranno giocare una grande partita. Potrebbe essere la loro ultima in casa in questa stagione e daranno tutto per restare vivi con una vittoria. Siamo primi in un girone durissimo, sono sicuro che alcune squadre di questo gruppo lotteranno per andare alle Final Four a fine stagione. E’ importante per noi finire primi per mantenere le dinamiche di squadra che abbiamo ora. La Mapooro ha grandi esterni come Aradori (anche lui out Giovedì sera, ndr) e Markoishvili che controllano il tempo della partita e sono anche punti di riferimento in attacco. Comunque penso che la migliore qualità di Cantù sia la loro grande difesa di squadra”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata