fbpx

Made In Italy – Il quintetto italiano della 8a giornata

Il Quintetto italiano secondo BasketItaly.it , ossia i migliori cinque della giornata che si possono “pescare” tra tutte le squadre. Ecco i nostri fantastici cinque dell’ottava giornata.

Alessandro Zanelli (Happy Casa Brindisi). Che personalità ed efficacia per il playmaker nativo di Motta di Livenza! La sua tripla scagliata e segnata da 8 metri, con in più la coppia di liberi negli ultimi 30 secondi del match contro Trieste, sono risultati alla fine decisivi e hanno quindi consentito alla squadra pugliese di vincere la sesta partita in otto gare per il secondo posto solitario alle spalle della Virtus Bologna. E’ uno degli italiani più in crescita della Serie A, 10 punti con 4 rimbalzi in 24′ minuti sul parquet dell’Allianz Dome.

Awudu Abass (Germani Leonessa Brescia). Nella netta vittoria 91-74 nel derby lombardo contro l’Openjobmetis Varese, il comasco diventato da pochi giorni neo papà, si è rivelato tra i migliori della Leonessa. Ha realizzato la sua miglior prova stagionale per punti segnati (19) e grazie al 9/9 ai liberi, ha concretizzato la sua più efficace prestazione senza errori dalla lunetta in carriera in Legabasket. E’ partito dalla panchina questa volta, ma è riuscito in quello che sa fare meglio, ossia attaccare forte il canestro e guadagnare falli in penetrazione, assolutamente trascinatore.

Andrea Mezzanotte (Dolomiti Energia Trento). Alla Vitrifrigo Arena di Pesaro splende la stella bergamasca 21enne che ritocca la sua miglior prestazione stagionale con 18 punti e uno scintillante 7/10 al tiro in 25′ sul parquet. Nella scorsa stagione aveva totalizzato 15 partite giocate con 22 punti segnati in totale, si pensa che nelle prime 7 gare di questo campionato i punti totali sono 60 con una media di 8.6 a partita. Si sta dimostrando uno dei giocatori più pronti e più funzionali al gioco dell’Aquila nonostante la sua giovane età. Il futuro è tutto dalla sua parte.

Giampaolo Ricci (Segafredo Virtus Bologna). Contro la De’ Longhi Treviso Basket nella nuova “Virtus Segafredo Arena” in Fiera sforna una partita da vero gladiatore. Esce alla distanza partendo dalle piccole cose come rimbalzi importanti in attacco e in difesa, prende pochi tentativi dall’arco, si costruisce i suoi canestri nel pitturato. Si sta confermando come uomo imprescindibile per la Virtus capolista solitaria del campionato. 13 punti e 8 rimbalzi catturati in 30′ in campo con un plus/minus di +17, il migliore nella statistica delle Vu Nere.

Jeff Brooks (A|X Armani Exchange Milano). Nella facile vittoria milanese su Pistoia per 83-63, il ragazzo nativo di Louisville prende per mano la squadra bianco-rossa nel primo tempo. Si fa notare per le stoppate (3 complessive), per il lavoro in attacco e a rimbalzo. Nel secondo tempo c’è più spazio per altri, ma di sicuro è il più continuo dell’Olimpia nei minuti in cui è sul parquet. 10 punti e 6 rimbalzi alla fine con +22 di plus/minus.

BasketItaly.it – Riproduzione Riservata