Home Serie A ESCLUSIVA – Luca Vitali: “Vogliamo dimostrare il nostro valore”

ESCLUSIVA – Luca Vitali: “Vogliamo dimostrare il nostro valore”

0

E’ l’ultimo arrivato in casa Vanoli Cremona, ma di esperienza, tra Serie A e Nazionale ne ha accumulata tanta, nonostante abbia avuto stagioni altalenanti e non abbia espresso appieno il suo potenziale. Luca Vitali, arriva all’ombra del Torrazzo portando con sé un bagaglio tecnico e tattico davvero notevole, per mettere al servizio della squadra le sue qualità. “Ho scelto Cremona per la volontà che hanno dimostrato la società e il coach nel volermi; per me è stato un motivo di stima ed orgoglio. Inoltre è una nuova sfida per rimettermi in discussione”.

Come ti sembra la squadra? Siamo una squadra di ragazzi giovani, della Legadue, ma abbiamo lavorato molto bene, possiamo crescere ancora tanto. Siamo giocatori che abbiamo voglia di migliorare e mostrare il nostro valore in questo campionato, per cui secondo me ci sono le possibilità per fare bene”

.

Sei il giocatore che vanta maggior esperienza in Serie A; come consigli i tuoi compagni? “Sono l’ultimo arrivato, per cui preferisco cercare di allenarmi. Non ci sono consigli precisi da dare, sono cose  che vengono naturali sul campo. Si cresce e si fa esperienza sul campo, poi in base a ciò che succede si può dare un consiglio o riceverlo”.

Nelle ultime amichevoli non sei sceso in campo; come stai?
“Sabato sarò sicuramente in campo; sto lavorando per arrivarci al 100%. Forse non riuscirò ad arrivarci per sabato, ma più avanti, però l’obiettivo è quello”.

Per te, contro Bologna, sarà una partita un po’ speciale… “Eh, no; ho giocato in tante squadre, quindi sono ex di tante squadre, ormai non ci penso più, anche perché ho giocato tante volte contro la Virtus”.

I tifosi di Cremona, si ricordano ancora la tua tripla da metà campo dello scorso anno…
“Una botta di fortuna…” ride Luca.

L’obiettivo prefissato dalla dirigenza è la salvezza; che campionato ti aspetti? “Vedo un campionato dove Cantù, Milano e Siena lottano per vincere ; ci sono squadre che saranno outsiders e potrebbero rivelarsi la sorpresa del campionato. Penso che la nostra debba essere un’ambizione umile, la salvezza: poi, il campionato, a seconda di come lavori e come giochiti dà un passo alla volta, eventuali gradini da salire. Il nostro obiettivo, però, deve essere la salvezza”.

E il tuo obiettivo personale? “Il mio obiettivo è uguale a quello della squadra; salvarmi con i miei compagni, crescendo giorno dopo giorno in palestra e domenica dopo domenica in campo”.

Lanciando un segnale alla Nazionale… “Cremona è una piazza che vive di basket ed è molto positivo; io ho girato tanti posti. Trovarsi in un posto così, dove c’è tanto affetto da parte dei tifosi, una società seria, una città che ha passione, insomma, di per sé è già un grandissimo segnale”.

© BasketItaly.it – Riproduzione riservata